Legge di bilancio: confermati i bonus per ristrutturazioni e caldaie

Con la legge n. 145/2018, meglio conosciuta come “legge di bilancio“, in vigore per questo 2019, sono diverse le norme che interessano i proprietari di immobili che intendono ristrutturare casa o procedere all’efficientamento energetico della propria abitazione. Sono state confermate ed estese, infatti, le detrazioni previste nelle precedenti manovre finanziarie inerenti agli interventi di riqualificazione degli immobili.

Nello specifico, sono stati confermati i bonus del 50% fino ad un massimo di 96mila euro per interventi di ristrutturazione di singole case o condomini, compresa la manutenzione ordinaria. Se inoltre si acquistano elettrodomestici per una spesa massima di 10mila euro, ci si può avvalere di ulteriori bonus del 50%, ma solo se l’acquisto è effettuato in seguito alla ristrutturazione dell’immobile.

Sono stati modificate invece le detrazioni definite “ecobonus” sulle caldaie: sono escluse dalle agevolazioni le caldaie di classe “B” (e inferiori), mentre per l’installazione di caldaie di classe “A” sono previsti sconti sull’Irpef del 65% se, oltre alla caldaia, si decide di installare sistemi di termoregolazione evoluti; se invece l’acquisto è destinato alla sola caldaia di classe “A”, lo sconto Irpef è limitato al 50%. A questi provvedimenti, si aggiunge il nuovo “bonus verde” riguardante giardini, terrazzi e balconi per interventi di riqualificazione non superiori a 5mila euro per una detrazione pari al 36%. Per il “sismabonus“, introdotto nella scorsa legislatura e confermato anche per il 2019 (e per le spese sostenute fino al 2021), è stata introdotta la detrazione del 100% per le spese di diagnosi sismica degli edifici e, ancora, le detrazioni previste per abitazioni e condomini relativamente agli interventi atti a prevenire gli eventi sismici sono state estese anche a capannoni ed imprese.

Luca Vitale, titolare di Tosco Intermedia Property in the World Ltd, commenta così la proroga dei bonus: “È positivo il fatto che le detrazioni per gli interventi di ristrutturazione siano stati confermati anche per quest’anno, molti interventi su singoli immobili o aree condominiali saranno possibili grazie ai bonus previsti. Bene anche il cosiddetto ‘sismabonus’, che permette di valutare il rischio sismico degli immobili in una terra, come l’Italia, continuamente sottoposta a rischi elevati. Questo dà modo al mercato immobiliare di rinnovarsi e migliorare la qualità delle costruzioni ed è preziosa, anche in questo caso, la consulenza offerta dalle agenzie come la nostra per avvalersi delle risorse messe a disposizione dallo Stato“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top