AttualitàFollonica

Piazze d’Europa piace sempre di più: la manifestazione chiude con una domenica “da tutto esaurito”

Il bilancio degli organizzatori, ovvero Fiva – Federazione italiana venditori ambulanti, Confcommercio Grosseto e Comune di Follonica, è assolutamente positivo

La pioggia di sabato non ha frenato la grande voglia di ripartire che ha caratterizzato l’edizione numero dieci di Piazze d’Europa, che si è appena conclusa a Follonica.

E dunque, mentre venerdì la manifestazione ha registrato un buon inizio, dopo il maltempo di sabato che ha frenato le uscite, il sole di domenica ha decisamente “riacceso” l’evento, con un vero e proprio boom di visitatori tra gli stand del grande mercato internazionale e nell’intero centro di Follonica, a beneficio non solo degli operatori ambulanti internazionali, ma anche delle attività commerciali della cittadina.

Il bilancio degli organizzatori, ovvero Fiva – Federazione italiana venditori ambulanti, Confcommercio Grosseto e Comune di Follonica, è assolutamente positivo: “Siamo veramente molto soddisfatti e crediamo che, se le condizioni meteo fossero state più clementi, forse avremmo chiuso parlando di una delle edizioni di maggior successo di sempre“.

Continuano gli organizzatori nel loro bilancio a fine weekend: “Ciò che abbiamo ben percepito tra la gente che è venuta a Follonica è stata la voglia di libertà, intesa come ritorno alla normalità, dell’uscire all’aria aperta per fare shopping, per scuriosare tra gli stand, per gustare qualcosa, con gli amici o con i propri cari. Potremmo dire che è l’effetto della primavera, ma anche e soprattutto della fine dell’emergenza sanitaria che abbiamo tanto aspettato e che è arrivata proprio con l’inizio di Piazze d’Europa”.

Da segnalare che molti sono gli stand che hanno riscosso grande successo in questa edizione 2022, in particolare quello – sempre attesissimo – delle porcellane inglesi, oltre alcune proposte gastronomiche straniere, come la carne brasiliana e la griglia tedesca, e prelibatezze italiane.

In generale, i visitatori hanno notato un ulteriore e continuo innalzamento del livello qualitativo del mercato europeo ed infatti anche gli stand nuovi, come quello delle tovaglie provenzali, delle mandorle tedesche e dei fiori di saponi francesi sono stati molto graditi; si segnala anche grande interesse, nel segno della solidarietà, dimostrato dai cittadini verso lo stand dell’Associazione Ucraini in Maremma.

Consenso unanime pure per l’impegno verso la sostenibilità ambientale, perché la kermesse ha di nuovo ottenuto l’attestazione EcoAction rilasciata da Legambiente per il basso impatto ambientale.

Evento dunque riuscitissimo e confermatissimo: mentre la carovana di Piazze d’Europa è già in viaggio verso un’altra tappa, la cittadina di Iseo, in provincia di Grosseto già si pensa alla prossima edizione del 2023.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button