Pubblicato il: 10 Giugno 2019 alle 11:34

Colline del FioraNotizie dagli Enti

Sanità e Protezione civile, Giorgi stila un bilancio: “In due anni completato quasi tutto il programma”

Il consigliere con delega alla sanità e alla Protezione civile del Comune di Manciano Luca Giorgi fa un bilancio

A due anni dal mandato elettorale, il consigliere con delega alla sanità e alla Protezione civile del Comune di Manciano Luca Giorgi fa un bilancio sul risultato raggiunto finora dall’amministrazione Morini riguardo due settori importanti per il territorio comunale: sanità e protezione civile.

In soli due anni – spiega Luca Giorgisono stati portati a compimento tre quarti dei punti previsti nel programma di governo per la sanità e la protezione civile. Sono stati abilitati all’atterraggio notturno per l’elisoccorso Pegaso i campi sportivi di Manciano e Marsiliana, centri densamente popolati con una priorità assoluta che non poteva più aspettare. Nel frattempo tengo a informare che un intervento risolutivo all’elisoccorso notturno è in via di studio per la zona nord del Comune, esattamente presso la frazione di Saturnia, che per la sua importanza e affluenza abitativo-turistica non può essere lasciata indietro. Abbiamo dato il via al progetto ‘Comune cardioprotetto’ con l’installazione di cinque nuovi defibrillatori semiautomatici per uso pubblico forniti dalla Asl Sud Est Toscana, apparecchi che si sono andati ad aggiungere ai sei esistenti, cofinanziati da Comune di Manciano e Banca Tema, portando così a oggi il numero a ben 11 defibrillatori operativi, ubicati in ogni centro abitato del territorio comunale, nelle scuole e negli impianti sportivi”.

Importante è stato il progetto ‘Caccia sicura’, ideato e lanciato da Luca Giorgi e dal sindaco Mirco Morini per il settore della caccia al cinghiale. Un progetto unico a livello nazionale, che ha visto questa amministrazione dotare di sei defibrillatori con conseguente formazione per il loro utilizzo, le sei squadre di caccia al cinghiale del territorio, al fine di estendere la sicurezza sanitaria e il primo soccorso alle centinaia di cittadini praticanti l’attività venatoria.

Non da meno – continua Giorgiè stata la realizzazione del Presidio unico del 118, con l’accorpamento presso il presidio distrettuale ‘Aldi Mai’ del personale sanitario 118 e personale soccorritore della Misericordia di Manciano, che ha visto l’unione delle figure sopra indicate, che per 20 anni hanno avuto una ubicazione operativa in sedi separate, situazione che con i tempi moderni e la maggior richiesta di professionalità del servizio di emergenza territoriale, non poteva più essere tollerata, sanando così, di fatto, una falla del 118 mancianese e migliorando il servizio per la popolazione: il tutto grazie alla collaborazione della Misericordia stessa. Importante è il progetto in corso d’opera riguardante la realizzazione della residenza sanitaria per disabili, fortemente voluto dal sindaco Morini e dall’assessore al sociale del Comune di Manciano, Valeria Bruni, che con un loro forte impegno personale potrebbe portare alla nascita di un reparto dedicato all’assistenza dei disabili presso il ricovero ‘La Cupolina’ di Manciano, grazie al prezioso supporto della Asl Sud Est Toscana e dei gestori della casa di riposo”.

Per quanto riguarda la Protezione civile comunale, il consigliere Giorgi segue costantemente, da vicino e con attenzione, l’intero settore, coadiuvando il sindaco, per la sicurezza del territorio, sempre più vessato ogni anno da fenomeni naturali di forte intensità.

Sottolineo con forza – commenta Giorgi l’imminente rinnovo della convenzione comunale per i servizi di Protezione civile con la locale Misericordia di Manciano, che a breve sarà firmata dalle parti, che ha visto mettere più risorse nel capitolo da parte dell’amministrazione Morini, portando la convenzione da 8mila a 10mila euro annui per i prossimi quattro anni, soldi che serviranno a dotare di nuove attrezzature e mezzi il gruppo volontari di Protezione Civile, ormai sempre più braccio fondamentale della macchina comunale nelle situazioni di emergenza. In conclusione, non è mancata l’attenzione sul distaccamento volontario locale dei vigili del fuoco di Manciano, che ha visto l’impegno in prima persona del sindaco Morini con l’attuale comando provinciale, riguardo la problematica dei corsi di formazione per i nuovi vigili volontari. Una problematica che ha previsto la richiesta di una accelerazione ai corsi dovuta alla mancanza attuale di volontari tra le fila dei nostri vigili del fuoco locali, problema questo che purtroppo ha creato il momentaneo blocco delle attività del nostro distaccamento locale. Ringrazio la Asl Sud Est Toscana e tutti gli uffici comunali che con il loro lavoro si sono adoperati per ogni richiesta, permettendo così un rapido avanzamento dei progetti e delle iniziative intraprese, volte alla salvaguardia del diritto alla salute per i cittadini del nostro Comune”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su