Pubblicato il: 10 Luglio 2019 alle 10:09

Cultura & SpettacoliGrosseto

“La voce di ogni strumento” devolve oltre 5mila euro in beneficenza: i ringraziamenti degli organizzatori

Numerose le istituzioni che anche quest’anno sono intervenute a sostegno dell’iniziativa

Si è da poco conclusa a Grosseto l’ottava stagione musicale “La voce di ogni strumento”, rassegna di musica e solidarietà diretta da Gloria Mazzi che quest’anno ha devoluto oltre 5.000 euro alle associazioni La Farfalla, Aism, Avis, Admo e Aipamm, concretizzando i suoi obiettivi di solidarietà attraverso un’operazione culturale che ha fatto della musica il suo strumento d’elezione.

Numerose le istituzioni che anche quest’anno sono intervenute a sostegno dell’iniziativa, in primo luogo il Ministero della Difesa, la Provincia di Grosseto, il Comune di Grosseto, la Proloco di Grosseto, il Savoia Cavalleria, il Centro militare veterinario, il 4° Stormo Caccia Intercettori, il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, il Pasfa, il Soroptimist, Ascom Confcommercio, la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, la Fondazione Grosseto Cultura e Agimus.

Proprio grazie al patrocinio e alla collaborazione con i reparti delle forze armate di stanza a Grosseto, molti dei concerti della stagione si sono svolti in luoghi particolari e generalmente non deputati alla musica, ma per questo molto suggestivi, come il Savoia Cavalleria, il Ce.Mi.Vet. e il Circolo 4° Stormo a Marina di Grosseto. La partecipazione, invece, delle istituzioni cittadine ha reso possibile ambientare gli altri eventi in cartellone nei due teatri cittadini, il teatro Moderno e il teatro degli Industri, e nella chiesa di San Francesco. Mentre l’Hotel Granduca ha ospitato il concerto finale del 5° concorso regionale nusicale Lions.

La programmazione artistica di Gloria Mazzi per questa ottava edizione ha regalato agli oltre 2.500 spettatori provenienti da tutta Italia una serie di nove concerti, da ottobre a maggio, con artisti presenti stabilmente sulla scena musicale internazionale. I requisiti fondamentali nella scelta degli eventi sono stati la qualità artistica dei concerti inseriti in cartellone e la loro varietà, nei generi e negli stili, con il fine di coinvolgere un pubblico il più ampio ed eterogeneo possibile per età, formazione e interessi.

La rassegna anche quest’anno ha rivolto un’attenzione particolare ai più giovani, riproponendo, parallelamente al cartellone principale, una piccola stagione riservata ai ragazzi, un evento nell’evento che già nella precedente edizione della rassegna ha registrato un importante consenso presso le scuole che hanno favorito la partecipazione riempiendo ogni volta i teatri.

“La voce di ogni strumento” ha preso il via con il frizzante e poliedrico Duo Baldo, formato da Brad Rapp al violino e Aldo Gentileschi al pianoforte.

È stata poi la volta de “La leggenda Paganini”, monologo in un atto per voce recitante, violino e chitarra dedicato alla figura del celebre violinista attraverso la voce di Paolo Sassanelli, il violino di Davide Alogna e la chitarra di Giulio Tampalini.

Il tradizionale concerto jazz è stato un omaggio a Tadd Dameron ,con protagonisti della scena jazz internazionale come il pianista Dado Moroni, il contrabbassista Ares Tavolazzi, il batterista Roberto Gatto e il sassofonista Stefano Cocco Cantini.

Grande successo ancora per “La Bohème”, una delle opere di Giacomo Puccini più note ed amate dal grande pubblico dei teatri lirici ,rappresentata da Veronica Senserini, Roberta Ceccotti, Ugo Tarquini, Veio Torcigliani, con l’Orchestra da camera “C. Cavalieri”, Ettore Candela al pianoforte e la regia di Stefano Mecenate.

Le celebri “Quattro stagioni” di Vivaldi sono state magistralmente eseguite da Luca Giardini, violino solista e concertatore, Laura Comuzzi, Luisa Dimenna, Agostino Mattioni, Viola Mattioni, Francesco Tomei e Patrizia Varone.

All’Hotel Granduca si è tenuto, come da tradizione, il concerto finale del 5° concorso regionale musicale, organizzato dal Distretto 108 LA e il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi.

Tra gli appuntamenti più attesi il concerto del sestetto vocale inglese “The King’s Singers”, reduci dai numerosi riconoscimenti come due Grammy Awards, un Emmy Award. Quest’anno i King’s Singers hanno celebrato cinquant’anni di attività e hanno incantato il numerosissimo pubblico intervenuto.

Un’esperienza sensoriale a tutto tondo il penultimo appuntamento musicale in programma che si è svolto nella chiesa di San Francesco. Il violinista Davide Alogna e il pianista non vedente Gianluca Casalino sono stati protagonisti del “Concerto al buio”, un dialogo musicale che si tesserà sulla musica di Mozart, Schumann, Brahms, Prokofiev e Liszt, le cui suggestioni e sensazioni sono state accresciute proprio dalla situazione di oscurità.

Il gran finale di stagione dell’ottava edizione de “La voce di ogni strumento” è stata affidato al Quartetto Adorno, Bendetta Bucci, Danilo Squitieri, Liu Silvia Pelliciari, Edoardo Zosi, che ha ottenuto importanti riconoscimenti a livello internazionale.

“Una stagione eccezionale, una stagione musicale che ha coniugato musica di altissimo livello a importanti artisti, grande presenza di pubblico e generose donazioni, posso dire che come direttore artistico non potrei essere più felice – spiega Gloria Mazzi -. Una rassegna che ha anche unito il piacere della musica con un elevato valore formativo. Anche in questo anno i giovani studenti del Liceo musicale di Grosseto, del Polo Bianciardi della classe terza, hanno infatti potuto compiere un’esperienza lavorativa sul palcoscenico dei concerti, in attività di Alternanza Scuola/Lavoro, imparando e conferendo alla stagione con la loro attività una ventata di freschezza giovanile“.

“Un grazie sentito a tutti coloro che hanno contribuito in modo attivo alla realizzazione di una stagione musicale così speciale ed unica – continua Gloria Mazzi -. Dagli enti patrocinatori, a tutti i nostri generosi sponsor: il nostro main sponsor, Bcc Castagneto Carducci, i nostri top sponsor Nuova Solmine, Elettromeccanica Moderna partner Enel X, Conad, Hotel Granduca, Seam. Gli sponsor Favilli Group, Expert-Bartolucci, Gli attortellati, Centro orafo grossetano, Uscita di sicurezza, Salsamenteria, Subissati, Corsini. Le nostre favolose aziende che hanno offerto le degustazioni, con il perfetto coordinamento de La Peschiera: Il Fiorino, Nannoni grappe, Ais, Franci frantoio, Consorzio vini Maremma, Subissati, Maremma in barattolo. I nostri special partner: Annalisa atelier fantasia donna, fiorista Patrizia, Clan della Musica. I media partners: Maremma Magazine, Tv9, Toscana tv, Aurelia Antica, Innocenti editore, Live95, Piano Web. Grazie anche ai meravigliosi regali per i nostri artisti offerti da Libertà creativa e Nannoni grappe“.

“Vorrei ringraziare tutto lo staff: Paola Parri, Giulio Cinelli, Madia Mauro, Alessandro Baglioni, Claudio Cavalieri, un grazie di cuore. Unitamente a coloro che hanno dato una mano fattiva per la vendita dei biglietti: il Pasfa e le associazioni onlus Admo, Aipamm, Aism, Avis, La Farfalla. A voi tutti il mio grazie – termina Gloria Mazzi -. Continuate a seguirci sul nostro sito www.lavocediognistrumento.it o sulla pagina Facebook. Stiamo lavorando per la nona stagione: l’unica anticipazione è che domenica 15 settembre, alle 17.30, alla Distilleria Nannoni verrà presentato il programma della nuova stagione. Vi aspettiamo“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su