Festa nazionale, CasaPound traccia un bilancio: “Tremila presenze, ritorno economico importante per Grosseto”

A cinque giorni dalla chiusura della festa nazionale, ad intervenire per tracciare un bilancio complessivo della manifestazione è il consigliere comunale, nonché responsabile di CasaPound Italia Grosseto, Gino Tornusciolo.

“Siamo entusiasti e soddisfatti per come si sia svolto l’evento, sia in termini numerici dei partecipanti, che ammontano a tremila presenze, sia per la levatura della kermesse stessa. Il tutto si è svolto con grande entusiasmo in un vero e proprio clima di festa, mi ha fatto piacere vedere soprattutto tantissimi grossetani che hanno partecipato ed apprezzato ogni singolo momento dell’evento – spiega Tornusciolo -. In questo momento di crisi nel settore turistico e ricettivo, che purtroppo vede Principina Mare maggiormente colpita, là dove tutti promuovono fantomatiche ricette, CasaPound Italia Grosseto è stato l’unico soggetto politico capace di dare delle risposte chiare al territorio. Abbiamo infatti calcolato che i nostri tre giorni di festa hanno portato un gettito complessivo di circa 300mila euro sul territorio grossetano. Sono state infatti più di 250 le camere prenotate per le date dal 7 al 9 settembre, in più per mia stessa volontà ho chiesto ed ottenuto da parte di tutto il direttivo toscano di CasaPound che tutto quanto fosse stato necessario per l’evento venisse acquistato a Grosseto. Una vera e propria vittoria, quindi, che consolida il rapporto tra la cittadinanza grossetana e CasaPound Italia, a differenza di quanto voglia far credere una piccola parte di antagonisti che si sono opposti al raduno“.

“Ormai la sinistra ha davvero perso la visione della realtà delle cose, è sufficiente pensare che il loro corteo ha tenuto in ostaggio la viabilità della città per un intero pomeriggio, oltre al costo di tutto il servizio d’ordine delle forze di polizia che hanno dovuto addirittura impiegare un elicottero per paura di possibili scontri, senza contare i danni al decoro cittadino causato dalle scritte contro CasaPound fatte sui muri con le bombolette alcuni giorni prima dell’evento – termina Tornusciolo -. Nonostante questi pochi miopi la manifestazione di CasaPound è stata impeccabile, un vero successo, tanto da non escludere che CasaPound Grosseto possa nuovamente ospitare l’evento“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top