Pubblicato il: 29 Marzo 2019 alle 11:24

AmiataPolitica

La minoranza lascia il Consiglio comunale e non vota il bilancio, il sindaco: “Atteggiamento irrispettoso”

Ieri il Consiglio comunale di Castel del Piano ha approvato il bilancio di previsione, nella penultima seduta utile prima della fine della legislatura. L’approvazione ha avuto il solo voto del gruppo di maggioranza, dato che la minoranza di “Un comune per tutti” ha abbandonato l’aula prima del voto.

La minoranza continua ad avere un atteggiamento irrispettoso verso il Consiglio comunale: mi si è accusato di aver detto parole indegne accusando i consiglieri della lista ‘Un comune per tutti’ di non aver mai partecipato attivamente ai lavori dell’assise – spiega il sindaco Claudio Franci, ma l’atteggiamento di ieri sera ne è stata l’ennesima conferma“.

Abbandonare l’aula invece che discutere il bilancio, la misura cardine di ogni amministrazione, non è di sicuro la miglior presentazione per chi, come Michele Bartalini, ambisce a governare questo paese. In questi anni avremmo di sicuro fatto alcuni errori, ma ci siamo sempre occupati del paese e delle frazioni senza tirarci indietro nel confronto – continua il primo cittadino, mentre tante volte la minoranza non ha dimostrato di essere fattiva, anche con atteggiamenti come quello di ieri sera

Non mi voglio immischiare nella campagna elettorale, non credo sia giusto portarla all’interno del consiglio comunale come, con questo atteggiamento, sta facendo la minoranza – conclude Franci, ma non credo che questo attivismo e questa teatralità degli ultimi giorni siano rispettosi verso i cittadini. Davanti alle discussioni non si fugge, ma ci si confronta democraticamente, anche se uscite sceniche, pronte per essere raccontate nei giornali, fanno di sicuro più effetto“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su