Costa d'argentoCronacaIn evidenza
Di tendenza

3.200 pattuglie, 100 arresti, oltre 8 chili di droga sequestrati: il bilancio dei Carabinieri nel 2022

Il 2022 in chiusura è stato un anno impegnativo per i Carabinieri della Compagnia di Orbetello.

Innanzitutto, è stato questo l’anno della vera ripartenza dopo lo stop dovuto alla diffusione del coronavirus, il che ha portato nuove abitudini ed equilibri legati alle presenze turistiche e, di conseguenza, una fisiologica ripresa delle attività criminali.

Gli agenti dell’Arma sono stati dotati di sempre maggiori strumenti di lavoro e di indagine. In breve i numeri: 3.200 pattuglie con più di 6mila donne e uomini, distribuiti nell’arco orario giornaliero, sono stati dispiegati al servizio delle popolazioni dei comuni di Orbetello, Monte Argentario, Capalbio, Isola del Giglio e Magliano in Toscana, con il coordinamento della centrale operativa dei Carabinieri di Orbetello, fondamentale centro di comando e gestione di tutte le richieste di intervento, in primo luogo le chiamate smistate dal 112 – Numero unico d’emergenza.

Ciò ha portato a circa 500 persone segnalate all’autorità giudiziaria, di cui un centinaio arrestato, per i più vari reati: innanzitutto quelli conto il patrimonio, obiettivo principale dell’attività di repressione esercitata dall’ Arma locale, per passare poi al contrasto allo spaccio di stupefacenti e alle azioni di intervento sulla violenza di genere.

Fondamentale è stata l’attività nel corso della stagione estiva, con l’utilizzo di un maggior numero di pattuglie nelle fasce orarie pomeridiane e serali, lungo il litorale, per contrastare i furti sulle auto in sosta, nonché nei fine settimana specialmente di notte, nei pressi delle discoteche e delle zone della movida. Importante si è rivelato anche l’impiego di personale delle Squadre di intervento operativo a supporto del personale delle Stazioni.

Sotto l’aspetto del contrasto allo smercio di stupefacenti, sono stati circa 150 gli assuntori segnalati alla locale Prefettura, con il rinvenimento e il sequestro, complessivamente, di 8 chilogrammi di hashish, circa 500 grammi tra cocaina ed eroina, 400 di marijuana e 90 di anfetamine, di cui una buona parte trovato durante i controlli svolti nella macchia maremmana e sull’Aurelia.

È proprio per questo che, per l’anno a venire, sono in previsione ancora più numerosi e approfonditi controlli in quelle aree di spaccio e transito.

Ma l’attività dell’Arma si è colorata anche di sociale: innumerevoli sono stati gli incontri nelle scuole elementari, medie e superiori sia nell’anno scolastico 2021/22 che in quello appena iniziato, mentre sono stati già svolti diversi incontri sul tema delle odiose truffe agli anziani.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button