Cultura & SpettacoliFollonica

“Giorni felici”: al via la prevendita dei biglietti per gli spettacoli della stagione teatrale estiva

Per l'acquisto da pc e smartphone basta collegarsi al sito www.comune.follonica.gr.it/leopolda

È aperta ufficialmente la biglietteria online del Comune di Follonica. Sulla nuova piattaforma si possono acquistare tutti i biglietti per gli spettacoli della rassegna estiva “Giorni felici – L’estate a teatro” che, tra i tanti artisti che saranno a Follonica tra giugno e settembre, vedrà la partecipazione di Serra Yilmaz, Michela Murgia, Lodo Guenzi, Alessandro Benvenuti e Simone Cristicchi.

Per l’acquisto da pc e smartphone basta collegarsi al sito www.comune.follonica.gr.it/leopolda. Non sarà necessario stampare il biglietto: la sera dell’evento basterà mostrare l’acquisto direttamente dallo smartphone. In alternativa, a partire da domani, venerdì 4 giugno, i biglietti si potranno acquistare anche al Museo Magma.

La biglietteria sarà aperta dal martedì alla domenica, dalle 18 alle 19.30 e dalle 21 alle 23, lunedì chiuso. La cassa del Teatro Fonderia Leopolda aprirà il giorno dello spettacolo alle 20. All’ingresso saranno applicate le misure di sicurezza anti covid.

Di seguito il calendario degli appuntamenti estivi con la rassegna “Giorni felici”:

  • sabato 12 giugno, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30, teatro-canzone: “Far finta di essere Gaber”. Ideato ed interpretato da Cosimo Postiglione, Luca Pierini e Mirio Tozzini con gli arrangiamenti e l’esecuzione musicale di Paolo Mari. Musiche e testi di Gaber/Luporini. “Far finta di essere Gaber”, ovvero gli gli aspetti sociali e le crisi individuali dell’uomo contemporaneo, attraverso il pensiero e le canzoni di Giorgio Gaber. Una rappresentazione unica e divertente, che si colloca tra la commedia teatrale e il concerto di un cantautore. Biglietto 1 euro;
  • martedì 15 giugno, teatro estivo Le Ferriere, ore 21.30. Teatro: Eugenio Allegri in “La storia di Cirano” Di Edmond de Rostand. Regia di Gabriele Vacis. Quella di Cyrano de Bergerac è una storia conosciuta: il volto qui è quello di Eugenio Allegri, un Cirano moderno, futurista ante litteram, poeta spadaccino, amante disperato e fedele, ma generoso amico di un compagno d’armi rivale in amore. Estremamente calato nel presente e a tutti noi vicino per quel suo amore impossibile che non conosce età. Biglietto 21 euro;
  • venerdì 18 giugno, giardino del Casello idraulico, ore 21.30. Teatro per famiglie e bambini: Debora Mancini e Daniele Longo in “Fioriscono parole”. Uno spettacolo musicale di Debora Mancini con il racconto originale “L’isola delle regine” dello scrittore Enrico Ernst scritto per lo spettacolo. Un’attrice, un musicista, un racconto e… fioriscono parole. Immagini, colori, personaggi, storie, emozioni e suggestioni prendono vita. La musica come vento soffia il polline dei fiori e raggiunge le bambine e bambini. La magia si avvera: nascono pensieri, nascono idee, nascono emozioni. Biglietto 6 euro;
  • sabato 19 giugno, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Teatro / teatro on air: Serra Yilmaz in “Novelle orientali” di Marguerite Yourcenar. La voce di Serra Yilmaz, attrice prediletta di Ferzan Özpetek, ci conduce nell’oriente di Marguerite Yourcenar, dall’India ai Balcani, dal Giappone alla Grecia: racconti struggenti, tragici, mitologici che narrano i sentimenti umani nelle loro sfumature più tenui e contraddittorie. Accessibile anche in diretta audio su www.teatro-on-air.it. Biglietto 11 euro;
  • giovedì 24 giugno, sala Leopoldina, ore 19. Laboratorio concerto: Andrea Gozzi in “Ad Astra”. Un concerto di musica sperimentale, un viaggio interstellare ispirato alla teoria di Keplero sulle “sfere”. Per ogni pianeta una scala musicale. Un’improvvisazione di gruppo, con musicisti del territorio di ogni età, diretta da Andrea Gozzi. Biglietto 1 euro;
  • giovedì 24 giugno, Teatro Le Ferriere, ore 21.30. Teatro: Michela Murgia in “Dove sono le donne?”. Monologo. Se arrivassero gli alieni e cercassero di farsi un’idea del genere umano guardando ai luoghi della rappresentazione pubblica, probabilmente penserebbero che un virus misterioso abbia colpito tutte le persone di sesso femminile d’Italia, rendendole mute o incapaci di intendere e volere. Michela Murgia porta in teatro il suo punto di vista sulla questione femminile, un lucido monologo che supera per sempre gli angusti confini delle quote rosa. Biglietto 21 euro;
  • venerdì 25 giugno, giardino del Casello idraulico, ore 21.30, teatro per famiglie e bambini: Michele Cafaggi in “Fish & bubbles Clownerie”, giochi con l’acqua, bolle di sapone giganti. Scritto e interpretato da Michele Cafaggi, regia di Ted Luminarc. Oggi splende il sole, ma non per tutti! Un pescatore della domenica è perseguitato da una nuvoletta dispettosa che lo innaffia ovunque vada. Ma lui non si dispera, è fatto di sapone e i suoi pensieri sono bollicine colorate! Per lui la pioggia è una ghiotta occasione per mostrarvi i suoi giochi preferiti. Biglietto 6 euro;
  • domenica 27 giugno, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Teatro: Daniele Marmi e Alessandro Marini in “La commedia degli errori Di William Shakespeare”. Regia di Eugenio Allegri. Commedia dal grande potenziale comico. La perdita dell’identità, il tema classico del doppio, qui rivisitato con sensibilità moderna, la ricerca dell’altro come metà perduta, l’inquietudine e la malinconia che inaspettatamente contaminano la comicità del testo, sono i principali motivi di interesse in quest’opera. Uno sfrenato meccanismo drammaturgico degli equivoci. Biglietto 11 euro;
  • mercoledì 30 giugno, Teatro Le Ferriere, ore 21.30. Musica: Silvia Dolfi in “Incanto di un mito” Omaggio a Ennio Morricone. Con orchestra dal vivo. Un concerto spettacolo dall’anima teatrale che intreccia la musica del grande maestro alla sua figura umana e artistica, coinvolgendo il pubblico nella romantica e appassionante carriera di un vero e proprio mito. Un omaggio alle colonne sonore di Ennio Morricone traendo spunto dalle versioni cantate del suo repertorio più conosciuto. La parte musicale è affidata al soprano Silvia Dolfi e ad un’orchestra di 10 elementi. Biglietto 21 euro;
  • lunedì 5 luglio, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30 Teatro: Laura Pozone in “Dita di dama” Dal libro di Chiara Ingrao. Regia di Laura Pozone e Massimiliano Loizzi. L’autunno caldo del 1969. Francesca e Maria, due giovani donne della periferia romana che sognano di studiare e farsi un avvenire. Ma sono i padri a decidere per loro: una studierà legge, l’altra finirà in fabbrica. Attraverso gli occhi di Francesca scopriamo la nuova vita di Maria e delle altre operaie, sempre in bilico tra il comico e il drammatico, sullo sfondo di un’Italia in fermento, tra tensioni sociali e battaglie per i diritti. Biglietto 11 euro;
  • mercoledì 14 luglio, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Teatro: Elisa Pistis in “Mistero buffo (al femminile)” di Dario Fo e Franca Rame. Regia di Giuliano Bonanni. Una rielaborazione al femminile, che non esclude il lavoro del maestro, ma ha una direzione espressiva totalmente differente. Una riflessione attuale sulla questione del potere, dell’arroganza, dell’ingiustizia sociale tutt’altro che risolta… partendo dal “filo rosso” della sacra famiglia, da Gesù a Maria di Nazareth: personaggi che ci sono familiari e che conosciamo, qualsiasi sia il nostro rapporto con la religione. Biglietto 11 euro;
  • giovedì 15 luglio, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Musica, “Follsonica”: Meri. Cantautrice di origine inglese cresciuta in Toscana. Giramondo di natura entra in contatto con culture e lingue diverse, la sua musica la segue: contamina il pop con il ritmo del funk, la musica cantautorale con la potenza del rock, con una carica unica e una voce graffiante come marchio di fabbrica. Biglietto 6 euro;
  • venerdì 16 luglio, giardino del Casello Idraulico, ore 21.30, teatro per famiglie e bambini: André Casaca in “Tranquilli!!!”. Scritto, diretto ed interpretato da André Casaca, “Tranquilli!!!” rompe il suo quotidiano frenetico con momenti romantici, di pura poesia tratti da un amore, forse per la vita, o forse per il suo stesso vivere, come un uccellino, che volando in un cielo azzurro si alimenta del calore del sole e ogni tanto si ferma in un banco di sabbia per farsi la doccia… Biglietto 6 euro;
  • lunedì 19 luglio, sala Leopoldina, ore 21.30. Teatro: Rosario Lisma in “Giusto”. Scritto e diretto da Rosario Lisma, “Giusto” è un impiegato intelligente, mite ed educato in un mondo grottesco di spietato cinismo. I suoi colleghi d’ufficio sembrano ridicole creature animali, in cui lui, nato su uno scoglio in mezzo al mare, non si riconosce. Abita in un appartamento in condivisione con una che non c’è mai e con Salvatore, un calabrone enorme che passa il tempo dipingendo finestre alle pareti. Biglietto 11 euro;
  • mercoledì 21 luglio, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Musica, “Follsonica”: Lorenzo Peggi. Chitarrista follonichese che propone un rock lisergico in inglese che fonde l’alienazione di Lou Reed con la potenza di fuoco dei The Who, tutto ammantato di echi progressive rock. La Luna Band Elettro-Pop e Alternative formata nel 2014 dalla cantautrice Luna. Nel 2020 ha composto “Tuo amante”, brano dedicato al tema della questione di genere, cantato con Vladimir Luxuria. Biglietto 6 euro;
  • giovedì 22 luglio, Teatro Le Ferriere, ore 21.30. Teatro: Lodo Guenzi in “Uno spettacolo divertentissimo che non finisce con un suicidio”. Regia di Nicola Borghese Uno spettacolo sbagliato. Dall’inizio. Fatto in un momento in cui non si capisce proprio perché si dovrebbe farlo, uno spettacolo. Un tentativo di messa in scena che parte dalla standup comedy e si perde in una storia vera. L’attore è davanti al pubblico, per passione forse, per imparare a guardarci e riconoscerci come esseri umani? Per amore? Perché non c’è niente altro da fare? Per dimenticare? Per ricordarsi? Sicuramente per ascoltare una storia. Biglietto 21 euro;
  • lunedì 26 luglio, Teatro Le Ferriere, ore 21.30. Teatro: Alessandro Benvenuti in “Panico, ma rosa (Dal diario di un non intubabile)”. Scritto e diretto da Alessandro Benvenuti. Anno 2020: 59 giorni di lockdown. 59 pagine di diario che raccontano l’isolamento obbligatorio di un autore/attore che, privato del suo naturale habitat, il palcoscenico, decide di uscire dalla sua proverbiale ritrosia e raccontarsi per la prima volta pubblicamente e con disarmante sincerità come persona. Sogni e bisogni, ricordi e crudeltà, fantasie e humor. Evento nell’ambito della rassegna “Riprendiamoci la scena” (teatro e musica in giro per la toscana) promossa da Cesvot. Biglietto 1 euro;
  • mercoledì 28 luglio, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Musica, “Follsonica”: Fabrizio Pocci. Classe 1974, nato sotto il segno dei pesci, è un puro e onesto sognatore. Prodotto da Enrico Greppi (Erriquez), voce della Bandabardò e suo affettuoso mentore, Pocci è un artista polistrumentista, il suo repertorio è caratterizzato da un ritmo incalzante che spazia tra diversi generi musicali (rock, ska, reggae, pop), ma che al contempo lascia spazio a parole e riflessioni, semplici solo in apparenza. Biglietto 6 euro;
  • martedì 3 agosto, Teatro estivo Le Ferriere, ore 21.30. Teatro: Simone Cristicchi con l’Orchestra sinfonica Città di Grosseto in “Paradiso, dalle tenebre alla luce”. Liberamente ispirato a Dante Alighieri. Scritto da Simone Cristicchi in collaborazione con Manfredi Rutelli. Regia Simone Cristicchi. A partire dalla cantica dantesca, Simone Cristicchi, accompagnato per l’occasione dall’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, scrive e interpreta “Paradiso”, opera teatrale per voce e orchestra sinfonica, racconto di un viaggio interiore dall’oscurità alla luce, attraverso le voci potenti dei mistici di ogni tempo, i cui insegnamenti, come fiume sotterraneo attraversano i secoli. Biglietto 21 euro;
  • Giovedì 26 agosto, Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Musica classica: “I colori dell’Opera”. Musiche di Puccini, Bizet, Offenbach, Giordano, Verdi, Ponchielli, Saint-Saëns. Galà lirico con Simona Parra (soprano), Amanda Ferri (contralto), Romano Martinuzzi (baritono), Francesco Iannitti Piromallo (pianoforte). Un viaggio tra le arie d’opera più famose quali “Tosca”, “La Gioconda”, “Madama Butterfly”, “Aida”, “Sansone e Dalila”, “La Traviata”, “Carmen”, “Andrea Chenier”, “Gianni Schicchi”. Biglietto 6 euro;
  • domenica 29 agosto, Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Musica classica: Antonio Di Cristofano in “Recital pianistico”. Musiche di Schumann, Brahms, Schubert, Chopin, Rachmaninoff. Pianista grossetano, Antonio Di Cristofano si esibisce regolarmente in teatri e sale concerto di tutto il mondo. Ha inciso per la Velut Luna e Millenium vari cd, di cui è recentemente uscito l’ultimo con il titolo “Encores”. Biglietto 6 euro;
  • mercoledì primo settembre, Teatro estivo Le Ferriere, ore 21.30. Musica classica: Filarmonica “Giacomo Puccini” Città di Follonica, diretta dal maestro Giancarlo Gorelli. La pandemia da coronavirus non ferma l’attività della Filarmonica “G. Puccini” Città di Follonica, per quanto i lunghi periodi di lockdown ne hanno diradato le uscite, soprattutto quelle nelle piazze, con tanto pubblico. Finalmente, dopo alcuni mesi di prove si conclude l’attesa ed ecco sul grande palco del teatro all’aperto la formazione al gran completo con circa 50 elementi. Biglietto 1 euro;
  • venerdì 3 settembre, Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30 musica classica: concerto di giovani pianisti toscani diretti dal maestro Hector Moreno. Pianista argentino, Hector Moreno è figura di rilievo nell’ambiente musicale internazionale; si è esibito come solista nei più prestigiosi teatri e sale da concerto di Europa, America Latina e Stati Uniti. Da alcuni anni tiene masterclass per i corsi di pianoforte della scuola comunale di nusica di Follonica, e gli allievi, alcuni giovanissimi, si esibiscono nel tradizionale concerto di fine corso. Biglietto 1 euro;
  • domenica 5 settembre, Teatro Fonderia Leopolda, ore 21.30. Musica classica: Joaquin Palomares e Andrea Turini in “Le grandi sonate”. Sonata n. 3 di Edvard Grieg Sonata in la maggiore di César Franck. Joaquin Palomares è considerato dalla critica uno dei migliori violinisti spagnoli. Andrea Turini ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio di musica “A. Boito” di Parma, dove si è diplomato in pianoforte sotto la guida della professoressa Anna Maria Menicatti. Musicisti di fama internazionale, si esibiscono a Follonica con due famose per violino e pianoforte, la “Sonata n. 3” di Edvard Grieg e la “Sonata in La maggiore” di César Franck. Biglietto 6 euro.
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button