Pubblicato il: 19 Dicembre 2017 alle 13:25

FollonicaNotizie dagli Enti

Case dell’acqua, ecco il bando per l’installazione: saranno quattro in tutta la città

Facendo seguito alla deliberazione della Giunta comunale n. 204 del 4 agosto scorso, con la quale era stato approvato il progetto denominato “La casa dell’acqua” e si prevedeva l’installazione su suolo pubblico di manufatti e impianti per l’erogazione di acqua potabile refrigerata, con caratteristiche ottimali dal punto di vista organolettico e igienico-sanitario, sia naturale che gasata, viene oggi pubblicato l’avviso pubblico.

Il Comune di Follonica, con tale avviso, intende individuare eventuali soggetti interessati ad ottenere la concessione del suolo pubblico, per l‘installazione e la gestione di 4 distributori automatici di acqua alla spina, nelle seguenti zone:

  • via Amendola;
  • via Apuania;
  • via Don Bigi;
  • area del Parco Centrale.

L’amministrazione si riserva la facoltà di stabilire uno specifico programma temporale per la concessione del suolo pubblico per l’istallazione e gestione dei distributori automatici di acqua alla spina, senza obbligo di concessione contestuale di tutte le 4 aree oggetto dell’avviso.

Il comune riconoscerà all’operatore economico individuato, a fronte dei costi di esercizio sostenuti, la totalità degli incassi derivanti dall’erogazione dell’acqua potabile gassata, la quale potrà essere venduta ad un prezzo massimo di 0,10 euro a litro. Tale prezzo, che potrà essere oggetto di ribasso in sede di offerta, dovrà essere mantenuto invariabile per almeno 24 mesi, o periodo maggiore qualora indicato in sede di offerta, a partire dalla data di inizio dell’erogazione dell’acqua. La durata della concessione è di 6 anni (rinnovabili per un ulteriore periodo su valutazione positiva del Comune) e con clausola di motivato recesso anticipato da parte del soggetto gestore, qualora si dimostri che l’iniziativa sia, o lo diventi, gravemente antieconomica.

Il Comune provvederà alla esecuzione di eventuali opere edili necessarie per la predisposizione, fino in prossimità dei siti individuati, per consentire gli allacci alla rete elettrica, alla condotta idrica nonché alla rete fognaria gestiti dall’Acquedotto del Fiora.

Il Comune, inoltre, concederà la possibilità di poter inserire, sulla struttura della “Casa dell’acqua”, immagini e messaggi pubblicitari, entro il limite massimo del 30 percento della superficie di ogni facciata del manufatto, riservandosi la possibilità di utilizzare per le iniziative del Comune eventuali dispositivi, propri o messi a disposizione dall’operatore, per messaggistica o campagne di diffusione informativa a carattere pubblico e istituzionale.

Siamo estremamente soddisfatti dell’avvio di questo progetto – dichiara il sindaco Andrea Benini, che avevamo anche inserito nel nostro programma elettorale. Si tratta quindi di un impegno con la città mantenuto, ma anche, e soprattutto, di un segno di attenzione alle problematiche ambientali e sociali, ma anche a quelle economiche, in una visione di lungo periodo improntata sull’idea di risparmio anche delle risorse naturali. Tramite le case dell’acqua sarà erogata acqua pubblica, da sempre controllata e di ottima qualità e speriamo che l’utilizzo delle casette dell’acqua contribuisca anche a promuovere uno stile di vita più attento a non sprecare a tutto vantaggio della nostra comunità“.

Non siamo certo noi a Follonica – dichiara l’assessore Giorgieri ad aver inventato le Case dell’acqua; queste esistono già in molte realtà anche vicine a noi e stanno ottenendo degli ottimi risultati sia per quanto riguarda l’utilizzo che per quel che riguarda gli standard qualitativi dell’acqua stessa. Il nostro obiettivo è duplice: da una parte promuovere la lotta allo spreco di una risorsa così essenziale come l’acqua, obiettivo che stiamo già perseguendo attraverso il progetto ‘Acqua in caraffa’ nelle scuole, che intendiamo confermare e ampliare, e dall’altra ridurre l’utilizzo delle bottiglie in plastica ‘usa e getta’, che sono una delle più impattanti fonti di rifiuto per un comune come il nostro“.

L’avviso suddetto può essere consultato sul sito del Comune di Follonica ai seguenti link:

Informazioni in merito potranno essere assunte contattando direttamente anche all’Ufficio Ambiente, tramite la referente Silvia Pieraccioli (tel. 0566.59161, e-mail [email protected])

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su