Attualità

Emergenza neve: i ringraziamenti di Autolinee Toscane a tutto il personale – VIDEO

Quelle delle ultime ore in gran parte del territorio regionale sono state condizioni meteo per certi versi straordinarie con abbondanti precipitazioni nevose che hanno reso molto complicata, specialmente per mezzi pesanti come gli autobus, la viabilità e la sicurezza sulle varie arterie stradali del territorio.

Per questo motivo il presidente e l’amministratore delegato di Autolinee Toscane, Gianni Bechelli (nella foto) e Jean-Luc Laugaa, desiderano ringraziare la dipendente protagonista del video e, tramite lei, tutto il personale che si è prodigato in questi giorni di maltempo diffuso per aiutare gli utenti a continuare a viaggiare, dove questo è stato possibile ovviamente.

“In alcune situazioni – affermano Bechelli e Laugaa la sicurezza stradale è stata davvero al limite ma tutti i nostri autisti hanno fatto il massimo per garantire l’incolumità dei passeggeri e il rientro nelle proprie case. Ci sono state situazioni di particolare difficoltà con autobus bloccati con a bordo studenti usciti da scuola, ma la collaborazione attivata, in alcuni casi anche con le forze dell’ordine, ha permesso di gestire, pur con qualche inevitabile disagio e ritardo, la situazione senza conseguenze”.

“Anche tutto il nostro personale che si occupa della gestione delle informazioni in tempo reale all’utenza – aggiungono presidente e amministratore delegato ha garantito un flusso costante, sia tramite call center che sito web, dove è stata appositamente attivata una sezione dedicata con aggiornamenti che sono proseguiti e proseguiranno anche nella giornata odierna. Abbiamo svolto solo il nostro lavoro, ma a chi lo ha fatto in condizioni particolarmente difficili e non certo abituali per il nostro territorio, come confermano immagini e video che circolano online e sui media, va un nostro grazie ancora più speciale. Nelle prossime ore e giorni continueremo a monitorare l’andamento meteo, traendo preziosa esperienza dall’organizzazione del lavoro di questi giorni”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button