AttualitàFollonica

Emergenza Coronavirus: le associazioni uniscono le forze per aiutare le famiglie in difficoltà

Ecco la suddivisione dei compiti e dei servizi che le associazioni follonichesi stanno attuando già da qualche giorno

I rappresentanti della Croce Rossa di Follonica, dell’Emporio della solidarietà della Caritas, del Coordinamento opere caritative e del Forum per il volontariato insieme per aiutare la città durante l’emergenza Coronavirus.

I rappresentanti di queste associazioni – dichiara il Commissario prefettizio Alessandro Tortorellahanno messo in atto alcune azioni complementari al fine di aiutare e supportare la popolazione follonichese, specialmente quella che in un periodo così difficile sta vivendo criticità anche nella gestione quotidiana della spesa e delle necessità primarie. La collaborazione tra queste associazioni ha creato una rete importante, che va ad aggiungersi a quella istituzionale, che il Comune di Follonica ha messo in atto attraverso i buoni spesa e il conto corrente dedicato alle donazioni. L’azione della solidarietà, in pratica, collega la popolazione alle necessità, convogliando chi può aiutare e chi deve essere aiutato, facendo un raccordo tra beni alimentari messi a disposizione e beni alimentari da ritirare per necessità. Un grazie a nome della città: state facendo un grande lavoro“.

Ecco la suddivisione dei compiti e dei servizi che le associazioni follonichesi stanno attuando già da qualche giorno.

La Cri si occupa di due fasi successive: la prima è il ritiro dei generi alimentari, che i cittadini possono lasciare nei contenitori allestiti nei punti di raccolta alle Coop 1-2, alle Conad 1-2, al Fresco, al Lidl, al Penny, alla Pam, mercato coperto, alla parrocchia di San Paolo della Croce. Questo ritiro avviene il lunedì, il mercoledì e il venerdì. Invece la consegna dei pacchi alimentari viene fatta su specifica richiesta e a domicilio, sempre a cura della Cri. Tale consegna è prevista anche per coloro che fino ad ora si sono avvalsi del ritiro personale del pacco alimentare all’Emporio della solidarietà, sempre disponibile su specifica richiesta. La consegna a domicilio ha lo scopo di evitare la circolazione di persone, che invece devono restare a casa.

L’Emporio della solidarietà–Coordinamento opere caritative (via Serri) rimane comunque aperto e a disposizione sia per la consegna che per il ritiro di generi alimentari il martedì dalle 15 alle 17.45 e il giovedì dalle 9 alle 11.45 (tel. 0566.45482).

La Mensa della solidarietà della Caritas (nella ex parrocchia della chiesa San Pietro e Paolo, in via Palermo ) è aperta, come di consueto, tutti i giorni dalle 11.15 alle 12.45, per la somministrazione dei pasti caldi.

Il Punto di ascolto del Coordinamento opere caritative (in via Serri), per particolari esigenze, è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. (tel. 0566.45482)

Inoltre è possibile anche contribuire con donazioni in denaro, con bonifici ai seguenti Iban:

  • IT 15Y 01030 72240000002345054 – Forum per il Volontariato – Causale: Covid – 19;
  • IT 95 X030 6972249100000002692 – Coordinamento interparrocchiale opere caritative – Causale: Covid-19.

Le donazioni in denaro saranno particolarmente utili per l’acquisto di generi alimentari facilmente deteriorabili nel tempo (carne, pesce, frutta, verdura, ecc..) e per i pagamenti delle bollette e degli affitti di chi non ha potuto lavorare.

Al fine di facilitare le richieste di aiuto, è a disposizione un numero telefonico di emergenza economico/alimentare, 0566.269821, della Cri, attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button