GrossetoPolitica

Sicurezza, l’associazione Vivarelli Colonna: “Perugini strumentalizza violenza sulle donne”

Emanuele Perugini, presidente di Maremma in Movimento, ha attaccato duramente l’amministrazione sul tema della sicurezza, traendo spunto dall’episodio di una donna aggredita all’interno della stazione ferroviaria, avvenuto qualche giorno fa“.

A dichiararlo è Roberto Baccheschi, portavoce dell’associazione Antonfrancesco Vivarelli Colonna sindaco.

“Il tema della violenza sulle donne è un tema estremamente serio e da affrontare con tutti gli strumenti che la società ha a disposizione, un argomento su cui è necessario riflettere in modo personale e collettivo e che oggi si manifesta in tante forme, evidenti e meno esplicite, ma altrettanto preoccupanti – sottolinea Baccheschi. E’ noto peraltro che i casi più gravi di violenza di genere avvengono tra le mura domestiche. Tale tema viene però affrontato, con nostra grande perplessità, da Emanuele Perugini, dell’associazione Maremma in Movimento, come un argomento su cui fare campagna elettorale, superficialmente e come pretesto per attaccare l’amministrazione comunale Vivarelli Colonna. Preferiamo quindi non approfondire le accuse riportate nell’intervento, anche perché sono di una ‘leggerezza’ davvero inaudita rispetto all’argomento affrontato, tra l’altro screditando l’operato di tanti soggetti della società civile grossetana, anche non istituzionali, impegnati nel contrasto alla violenza sulle donne“.

“Non c’è nemmeno bisogno di entrare nel merito di tutto ciò che è stato concretizzato in materia di sicurezza da questa Giunta comunale, che ha fatto grandi cose per la città a tutela di tutti i cittadini, delle categorie più deboli, del tessuto economico e sociale – sottolinea Baccheschi -. Basti parlare del grande risultato ottenuto e confermato dai dati forniti dalla Prefettura al momento della firma dell’accordo ‘Grosseto sicura’. Si è infatti registrato tra il 2018 e il 2019, un calo del 33% sia per quanto riguarda le rapine che i furti. Allo stesso tempo sono diminuiti anche i delitti, intesi come illeciti legati alla sicurezza, del 20%. Si tratta di sensazionalismo mediatico, come accusa Perugini? Di sensazionale ci sono senza dubbio i numeri, che purtroppo per Perugini sono caparbi, e di mediatico la rilevanza della notizia. Ricordiamo all’esponente di Maremma in Movimento che se c’è qualcuno che ha deluso le aspettative dei cittadini non è certo stata questa amministrazione comunale, seria e concreta, ma piuttosto è stato lui quando, dopo essersi candidato tra le fila del Movimento 5 Stelle ed aver ricevuto la fiducia dei suoi elettori entrando in Consiglio comunale, ha a malapena iniziato il suo percorso per poi dimettersi, senza portare a termine l’impegno preso, deludendo quindi le attese“.

“Ci si chiede se questo attivismo sia foriero di analoga richiesta di voti e di un forfait bis alle elezioni amministrative 2021 – termina Baccheschi – Ci attendiamo questo ed altro, viste le premesse e gli attacchi strumentali che caratterizzano questo periodo pre-campagna elettorale“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button