Pubblicato il: 3 Luglio 2019 alle 18:04

AttualitàGrosseto

Via Giordania, il sindacato: “Bene rinvio dello sgombero deciso dal Comune, ma i disagi restano”

Il Comune di Grosseto ha deciso di rinviare lo sgombero dell'area di via Giordania

Lo scorso fine settimana il Comune di Grosseto, nella figura del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, ha deciso di rinviare con un provvedimento a 120 giorni lo sgombero dell’area di via Giordania“.

A dichiararlo, in un comunicato, è il sindacato Asia Usb.

“Asia-Usb si è da subito mobilitata, accogliendo il bisogno di chi abita con regolare permesso allo stazionamento di quell’area, per trovare una soluzione alternativa e dignitosa al trasferimento in altra zona indicata dal Comune – continua la nota -. È stato un mese di incontri ufficiali in ogni stanza di competenza comunale per risolvere un problema che, nella scelta di sgomberare tout court, non presentava per queste persone una soluzione abitativa differente. Il sindacato Asia ha lottato con determinazione a fianco a queste persone, rendendole attive e partecipi ad ogni momento di dialogo e ad ogni presa di posizione ferma e decisa per farci ascoltare e spingere i servizi preposti ad attivarsi. Ogni strada percorsa, ogni soluzione proposta non era mai praticabile e, in attesa che il Comune trovasse come sciogliere questo nodo, abbiamo chiesto più volte il rinvio dello sgombero in ordine mediante richieste ufficiali, mobilitazioni di piazza e simboliche occupazioni degli uffici preposti”.

“Siamo soddisfatti che ad oggi il problema sia stato di fatto ‘congelato’, ma cerchiamo e lotteremo per l’unica soluzione da noi ritenuta accettabile: quella che prevede per queste persone un posto stabile, decoroso e sicuro dove stazionare. Permane inoltre il problema irrisolto della mancanza di acqua corrente, al momento tamponato da un approvvigionamento settimanale con sacche di acqua per i bisogni primari – termina il comunicato -. Chiediamo a tal proposito il ripristino di un’utenza temporanea in questo periodo di rinvio del provvedimento di sgombero per permettere a chi ad oggi è ancora autorizzato a stare nell’area di condurre una vita dignitosa“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su