Tenta di vendere la droga ai poliziotti: arrestato

Stamani, gli agenti della Squadra Mobile di Grosseto hanno dato esecuzione all’ordinanza di esecuzione per la carcerazione, emessa il 3 dicembre scorso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Grosseto, nei confronti di un tunisino di 41 anni, che è stato rintracciato dopo un’intensa attività di ricerca in luoghi di Grosseto dove sono soliti trovare ripari di fortuna cittadini clandestini, essendo anche lui irregolare e senza fissa dimora.

L’ordine di esecuzione di carcerazione è stato emesso in quanto il tunisino è stato riconosciuto colpevole di reati connessi alla detenzione ai fini di spaccio di droga commessi il 10 dicembre 2014.

In quella circostanza, durante un’attività investigativa di contrasto allo spaccio di stupefacenti, nel corso di un’operazione nei giardinetti che costeggiano le Mura medicee, gli agenti della Narcotici della Squadra Mobile erano stati avvicinati da un cittadino straniero, in seguito identificato nel tunisino, che propose ai poliziotti l’acquisto di droga. Quindi, il 41enne aveva estratto due involucri.

Quando il nordafricano si era avvicinato agli agenti, avendo avuto modo di “squadrarli” in viso, aveva riconosciuto uno dei poliziotti e, con uno scatto fulmineo, dopo aver abbandonato per terra i due involucri contenenti eroina, era fuggito.

Oggi, nel corso delle ricerche dell’uomo e di controlli dei luoghi degradati di Grosseto, il tunisino, con alle spalle numerosi reati, è stato rintracciato e arrestato, dovendo scontare una pena di nove mesi di carcere

 L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Grosseto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top