Furti in abitazione: tre uomini in manette, incastrati dalle telecamere

Questa mattina, i carabinieri della Compagnia di Grosseto hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Grosseto su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di due uomini di 45 e 39 anni, entrambi residenti a Cerveteri (Roma), e di un uomo di 27 anni, residente a Grosseto.

Le indagini che hanno portato all’emissione del provvedimento sono state condotte dal Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Grosseto, insieme alla stazione di Castiglione della Pescaia, ed hanno avuto inizio nello scorso mese di luglio a seguito di un furto in abitazione avvenuto nel comune di Castiglione della Pescaia.

L’attività di sopralluogo effettuata dai Carabinieri subito dopo il fatto, aveva permesso, tramite la visione di alcuni filmati di videosorveglianza, di accertare la presenza sul luogo del reato, ed in orario compatibile con quello del furto, di un veicolo risultato intestato ad una società di autonoleggio di Cerveteri.

Le successive attività investigative, condotte mediante intercettazioni telefoniche e monitoraggio di Gps, hanno consentito di identificare gli indagati quali autori del furto a Castiglione della Pescaia e di un ulteriore furto messo in atto ad Albinia, il 5 luglio scorso. In entrambi gli episodi gli indagati, dopo essersi introdotti all’interno delle abitazioni mediante effrazione, avevano tagliato la cassaforte con un frullino, rubando monili in oro ed orologi di un valore complessivo pari ad 70.000 euro circa.

il 27enne, inoltre, è stato indagato in concorso con ignoti per un tentato furto in un’abitazione di Grosseto, messo in atto lo scorso 7 ottobre.

Nella circostanza l’uomo, insieme ad altri complici non ancora identificati, era stato sorpreso da una pattuglia dei Carabinieri mentre tentava di fuggire dopo aver messo a segno un tentativo di furto in abitazione in una zona residenziale del capoluogo maremmano. Il 27enne era stato bloccato dopo una breve ricerca
e denunciato all’Autorità Giudiziaria.

I due uomini di 45 e 39 anni sono stati rinchiusi nel carcere di Civitavecchia, mentre il 27enne è stato condotto agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top