CronacaFollonicaIn evidenza
Di tendenza

Operazione “Drug-19”: arrestate quattro persone per spaccio di droga

Le persone finite in manette vendevano stupefacenti in pieno centro

Nell’ambito delle attività di polizia economico-finanziaria e di controllo economico del territorio coordinate dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Grosseto, a partire da ottobre scorso la Tenenza di Follonica ha intrapreso una capillare attività investigativa ed informativa volta a reprimere lo spaccio di stupefacenti messo in atto in pieno centro cittadino.

L’operazione, denominata “Drug-19”, è stata quindi seguita e coordinata dalla Procura della Repubblica di Grosseto. Le indagini hanno consentito di accertare l’esistenza di una banda criminale composta da tre uomini maghrebini, di cui uno risultato clandestino, dediti di giorno allo spaccio di droga, con 1,5 chili di cocaina e 3,7 chili di hashish ceduti nell’arco di alcuni mesi, per un provento conseguito in modo illecito di diverse decine di migliaia di euro. Sono emerse responsabilità penali nei confronti di un ulteriore uomo maghrebino, slegato dagli altri tre, che ha venduto quasi un etto e mezzo di cocaina e oltre mezzo chilo di hashish ceduti, per un provento illecitamente conseguito pari a oltre 10mila euro.

Nell’arco di tre mesi d’indagine i militari della Tenenza di Follonica hanno accertato come le oltre 3.000 chiamate in entrata sulle utenze in uso ai quattro maghrebini fossero conversazioni finalizzate alla richiesta di droga da parte di oltre 200 distinti “clienti-consumatori”.

Lo scorso 2 febbraio i finanzieri follonichesi hanno quindi dato esecuzione a 4 misure cautelari personali emesse dal Gip del Tribunale di Grosseto su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti dei  maghrebini responsabili dello spaccio di droga: gli stessi, per i prossimi due anni, non potranno più dimorare, soggiornare o fare ingresso nel territorio follonichese e, più in generale, in tutta la provincia di Grosseto.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button