Minaccia con un coltello e violenta una escort, poi la rapina: arrestato

Venerdì scorso, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Grosseto hanno eseguito, su richiesta della Procura della Repubblica di Grosseto, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nello stesso giorno dal Gip del Tribunale del capoluogo maremmano nei confronti di un cittadino senegalese che è stato rintracciato a Follonica.

L’ordinanza di misura cautelare è stata emessa al termine delle indagini avviate dalla Squadra Mobile della Questura di Grosseto, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, dopo la denuncia per sequestro di persona, rapina aggravata e violenza sessuale sporta da una cittadina brasiliana di 29 anni.

La donna in Italia svolge l’attività di escort, spostandosi di volta in volta in diverse località del territorio italiano.

Nell’episodio denunciato, accaduto a Follonica lo scorso 30 settembre, la donna si è trovata da sola in un appartamento. In relazione alle violenze subite, la brasiliana ha denunciato che l’aggressore, descritto come un cittadino di colore, dopo essere entrato in casa sua, ha estratto un coltello di circa 30 centimetri e l’ha minacciata di morte intimandole di andare in camera da letto; le ha preso il cellulare che utilizzava per lavoro, lo ha spento e ha iniziato ad abusare sessualmente di lei per più di un’ora e mezzo, continuando a minacciarla con il coltello.

Alla fine, l’uomo si è rivestito e le ha rubato il cellulare e 250 euro.

Le successive attività investigative svolte dalla Squadra Mobile hanno consentito di concentrare le indagini su un cittadino senegalese, con precedenti anche per violenza sessuale, attualmente irregolare sul territorio nazionale e che gravita nella zona di Follonica. L’uomo è stato riconosciuto dalla vittima come l’autore della violenza nei suo confronti.

Le ulteriori attività investigative hanno permesso di acquisire ulteriori gravi indizi di colpevolezza tali da determinare l’emissione e quindi l’esecuzione del provvedimento cautelare.

Ultimati gli atti di rito, l’uomo arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Grosseto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top