Spaccio di droga, controlli a tappeto dei Carabinieri: arrestato un clandestino

Già da tempo i carabinieri del Comando provinciale hanno intensificato il controllo del territorio, con particolare riferimento alla città di Grosseto, per prevenire e reprimere lo spaccio ed il consumo di stupefacenti.

Le operazioni sono consistite in numerosi controlli nelle zone maggiormente sensibili, quali il centro storico, teatro della “movida” notturna cittadina nel fine settimana, le mura medicee, frequentate per il passeggio, soprattutto di giorno, da famiglie e giovani, il parco sull’Ombrone, ma anche i punti della città dove i cittadini segnalano la presenza di pusher, come il parcheggio di fronte alla Caritas, sempre nei pressi del centro, o le aree maggiormente degradate, in particolare le palazzine abbandonate di via de’ Barberi, dove trovano spesso alloggio sbandati e immigrati clandestini.

In questo contesto sono intervenuti i Carabinieri di Grosseto, che nel corso delle ultime 24 ore hanno condotto un servizio straordinario di controllo del territorio, realizzato mediante un dispositivo composto da pattuglie in auto e moto con i colori di istituto e da Carabinieri in borghese con auto civetta, che è intervenuto in diversi momenti della giornata, individuate dopo una analisi del fenomeno realizzata mediante l’osservazione a distanza, attivata anche grazie alle preziose segnalazioni dei cittadini.

In tale ottica, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Grosseto, ieri sera hanno arrestato un cittadino marocchino ventenne, irregolare sul territorio italiano, responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari lo hanno sorpreso nella centrale via Alfieri, mentre cedeva una dose di stupefacente ad un acquirente.

L’immediato intervento dei Carabinieri ha permesso di bloccare lo spacciatore, che, alla vista dei militari, ha tentato una breve fuga piedi: lo stesso, al termine di una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 25 grammi di hashish e 7 grammi di cocaina suddivisi in dosi confezionate con modalità professionali (bustine termosaldate tutte dello stesso peso), nonché della somma di 95 euro in banconote di piccolo taglio, verosimile provento dell’attività di spaccio.

Inoltre nel corso di questa vasta operazione, sono state controllate 35 persone, tra le quali 10 stranieri; fermati 11 veicoli (automobili e motocicli); effettuata una perquisizione personale; segnalata una persona alla Prefettura di Grosseto quale assuntore di stupefacenti.

Questi risultati si inquadrano in una più ampia e sistematica azione di contrasto alla diffusione degli stupefacenti a Grosseto. Infatti, dall’inizio dell’anno le attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti effettuate dai Carabinieri nel capoluogo maremmano hanno portato al sequestro di 240 grammi di cocaina, 1,800 chili di hashish e 10 grammi di eroina che, se immessi sul mercato, avrebbero fruttato agli spacciatori un guadagno superiore ai 20.000 euro, e alla segnalazione di 45 persone alla Prefettura di Grosseto quali assuntori di stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top