Notizie dagli Enti

Approvato il Programma Triennale delle Opere Pubbliche

Il Consiglio comunale ha approvato il Programma Triennale delle Opere Pubbliche (2012-2014) che raccoglie tutti i lavori con una spesa prevista superiore ai 100mila euro. Durante tale arco temporale si stabilisce dunque un investimento complessivo di oltre 140 milioni di euro, di cui circa 71 arriveranno grazie all’apporto di privati (soprattutto opere di urbanizzazione), oltre 23 da stanziamenti di bilancio, quasi 3 da mutui e oltre 43 milioni di euro da altre voci, tra cui l’alienazione di immobili pubblici. 50 milioni di euro sono investiti su quest’anno, quasi 52 lo saranno nel 2013 e oltre 38 nel 2014. Sono quindi 70 gli interventi programmati a partire da quest’anno, 67 quelli nel 2013 e 23 quelli previsti nel 2014 ma che, come sempre, potranno aumentare in base a novità e nuove disponibilità.

Come e più degli altri anni – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Monaciabbiamo letteralmente dovuto fare i salti mortali per tenere in piedi le esigenze crescenti della nostra città e abbiamo necessariamente dovuto fare una selezione delle priorità, in base alle opere considerate prioritarie dalla legge perché hanno a che fare con la sicurezza dei cittadini e a quelle su cui puntiamo strategicamente per lo sviluppo”.

“Un lavoro prezioso degli uffici – ha proseguito l’assessorechiamati a stabilire realisticamente gli obiettivi in coerenza con le nostre linee guida e all’interno dei rigidi vincoli del Patto di Stabilità e del taglio dei trasferimenti statali”.

“Credo – ha concluso Monaciche sia stato fatto un ottimo lavoro senza scrivere un ‘libro dei sogni’ ma senza nemmeno dimenticare le ambizioni di una città che cresce”.

Tra gli investimenti più significativi da realizzare a partire da quest’anno spicca la sistemazione di Piazza della Stazione (3,54 miloni di euro tra Comune e Regione), i cui lavori partiranno nei primi mesi del 2013 per concludersi entro il 2014. Segue la pista ciclabile da Grosseto a Roselle (2,05 milioni di euro con fondi comunali e regionali) e il completamento di quella da Grosseto a Marina (537mila euro dalla Regione).

Nell’ambito della viabilità, l’Amministrazione è riuscita con un grande sforzo a definire interventi di manutenzione straordinaria per strade, marciapiedi e barriere architettoniche (circa 1 milione di euro comunali), senza contare quelli previsti nella zona della Cittadella con i fondi provenienti dall’accordo per la vendita di un terreno nell’area Pis, dove verrà realizzato l’Ipercoop (2,7 milioni di euro). E ancora l’adeguamento di via Serenissima (quasi 3,7 milioni di euro che arrivano dalla Regione attraverso l’Asl), gli interventi in zona Poggione (570mila euro da oneri di urbanizzazione), quelli per raggiungere il nuovo impianto Cdr delle Strillaie (550mila anche dell’Ato) e la sistemazione della Strada comunale S. Vincenzo d’Elba (395mila euro comunali del 2011). Previsto anche il collegamento dell’area dell’ex Foro Boario fino alla nuova rotatoria grazie ai quasi 1,5 milioni di euro di oneri di urbanizzazione.

Significativi anche i lavori previsti al Bastione Maiano con un progetto a cui gli uffici lavorano da un anno che risolverà tanti problemi e renderà il tutto fruibile (quasi 300mila euro comunali), quelli sull’edilizia scolastica per oltre 1,2 milioni di euro (340mila euro solo per la scuola di via Garigliano, III stralcio) e quelli per la manutenzione straordinaria della palestra della scuola media di Marina (250mila euro cofinanziata comunali e regionali) in vista dei Mondiali di Vela del luglio 2013, e per il verde dello stadio (170mila euro).

Importanti le opere di urbanizzazione primaria presso il Peep di via Scansanese (250mila euro regionali), per le quali stanno iniziando i lavori, come il completamento delle opere di urbanizzazione nella zona PIP Nord, area ex Protezione Civile via Giordania (2 milioni di euro). E infine il Piano di recupero urbanistico per via de’ Barberi (250mila euro).

Numerosi anche i lavori previsti dalla San Lorenzo Servizi a Sterpeto (edicole di famiglia e 540 loculi per quasi 1,5 milioni di euro), ad Alberese (blocco loculi per 250mila euro) e a Istia d’Ombrone (72 loculi per 130mila euro).

A tutto questo si aggiunge il progetto preliminare che avrà il finanziamento regionale per recuperare palazzo Mensini, già sede della Biblioteca Chelliana (oltre 7 milioni di euro), e farne sede del Centro degli Etruschi.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button