Pubblicato il: 2 Marzo 2018 alle 17:56

Costa d'argentoPolitica

Politiche, l’appello al voto di Brunini: “Porterò in Parlamento la speranza, difenderò gli ultimi”

Sono nato a ridosso dei fumi delle acciaierie di Piombino e il lavoro è sempre stato centrale nella mia vita. Anche per studiare, perché accedere all’ascensore sociale è sempre stato difficile in Italia. E questo doppio impegno si è incrociato con quello politico“.

A dichiararlo è Alessandro Brunini, candidato alla Camera per Liberi e Uguali nel collegio uninominale Toscana 14, che lancia l’appello al voto a due giorni dalle elezioni politiche.

“Terminati gli studi sono approdato all’Elba, dove ho svolto il mio lavoro di medico e, in un luogo così isolato, ho toccato con mano le difficoltà delle persone, che erano anche le mie. Dall’Elba mi sono trasferito a Orbetello, proseguendo la mia attività professionale anche in situazioni difficili, sempre in prima fila – spiega Brunini -. Nel corso degli anni ho visto pian piano perdere dai cittadini quelle conquiste sociali ottenute con tanta fatica. Prima con i Governi di Berlusconi e del centrodestra, quindi con il centrosinistra, che hanno avuto il culmine con la Riforma Fornero, l’abolizione dell’articolo 18, il Jobs Act e la Buona Scuola. Provvedimenti che hanno portato alla precarietà esistenziale per molte persone, aumentando le diseguaglianze sociali e rendendo sempre più difficile agli ultimi accedere in maniera equa a lavoro, scuola e sanità. Disuguaglianze acuite anche dal fatto che il Fondo sanitario nazionale è da anni fermo, abbandonato a se stesso“.

“Per questi motivi ho aderito al progetto di Liberi e Uguali, accettando la candidatura in un collegio che ha visto la mia nascita e la mia vita in luoghi, come appunto l’Elba e la Maremma, spesso dimenticati dai Governi centrali – termina Brunini –. Il voto a Liberi e Uguali è una speranza, per provare a cambiare verso sul serio a questo Paese in contrasto con la conservazione di chi fino a ieri, nel nome delle larghe intese, ha governato insieme. Porterò in parlamento la difesa degli ultimi avendo al centro i princìpi di Don Milani, perché un altro mondo per ridurre le diseguaglianze sociali non solo è possibile, ma necessario”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su