Agricoltura

Aperte le iscrizioni per il corso per assaggiatori di olio di oliva organizzato dall’Apot a Braccagni

Saper scegliere un pane, è abbastanza facile. Per giudicare un bicchiere di vino è necessario avere qualche piccola nozione in più. Per saper conoscere e riconoscere un buon olio “bisogna andare a scuola”.

Così l’Apot, l’Associazione produttori olivicoli toscani, ha organizzato, dal 22 al 31 maggio, a Braccagni nei locali del centro fiere, un corso specifico per assaggiatori di olio d’oliva.

Se c’è un alimento con una cultura spesso frammista a numerosi luoghi comuni è proprio l’olio – spiega Maria Valeria Cittadini Curatolo, presidente dell’Apot –: un alimento così importante e basilare della nostra cucina e della nostra cultura, spesso sconosciuto e frainteso. È bello poter scegliere quello che a ognuno gli pare, ma ancor più bello ed utile è essere preparati a saper scegliere quello che uno vuole”.

Questo corso di primo livello per assaggiatori di olio di oliva è riconosciuto dalla Regione Toscana e dal Mipaaf ed offre una preparazione completa sulla materia grazie alla presenza di docenti professionali riconosciuti.

Il programma spazia dall’insegnamento a riconoscere attributi positivi e difetti dell’olio, alle normative di produzione e di etichettatura, come pure i riflessi sulla salute, l’abbinamento e l’uso in cucina, alla disciplina dei vari disciplinari (Igp e Doc).

Insomma – aggiunge Cittadini Curatolo, un panorama completo per conoscere e riconoscere questa colonna della nostra cultura; l’olio d’oliva”.

Per ricevere informazioni sul corso, le cui lezioni sono previste dalle 9 alle 18.30 e sabato 31 maggio dalle 9 12.30, è possibile scrivere un’e-mail all’indirizzo apot@confagricolturagrosseto.net o all’indirizzo valeria.cittadini@poggiooliveto.it.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button