Attualità

Anziani: spese in aumento tra welfare e bollette

Stando a quanto hanno rivelato alcuni studi recenti, in media, per i servizi di welfare, le famiglie italiane spendono 5.317 euro

Per la popolazione anziana, le spese sembrano continuare ad aumentare di anno in anno, soprattutto quelle legate al welfare e alle bollette, ma non solo. Si fa riferimento anche alle spese sanitarie, a quelle relative all’istruzione, ai trasporti e all’alimentazione. Le famiglie con membri di età superiore ai 65 anni, infatti, hanno una spesa media di 1.000 euro in più rispetto a quelle senza membri anziani. Vediamo di approfondire questo discorso. 

La situazione economica degli anziani italiani: i dati del welfare e delle utenze 

Stando a quanto hanno rivelato alcuni studi recenti, in media, per i servizi di welfare, le famiglie italiane spendono 5.317 euro, e, in caso di eventuale assistenza a persone anziane, si arriva a quota 13mila euro. Ma a cosa sono dovuti questi numeri, nettamente in aumento? Sicuramente i motivi sono diversi, ve ne sono alcuni, però, che sono da considerare come i veri e propri fattori scatenanti dell’aumento di tali spese. Si tratta, in primis, dell’evoluzione degli stili di vita familiari, e, a seguire, della ricomposizione delle loro strutture. Ultimo, ma non meno importante, l’invecchiamento della popolazione: aumenta l’età e, con il passare degli anni, può aumentare anche il bisogno di cure e assistenza, che, come tutto, hanno un costo. 

Stesso discorso per quanto riguarda le spese domestiche e, in particolare, le spese relative alle utenze. Le ultime indagini di settore, infatti, hanno rivelato che nel 2022 gli aumenti del gas e della luce saranno pari a 1.118 euro annuali. Un numero esorbitante, soprattutto se si considera che a subire tali aumenti sono uomini e donne ormai in pensione e che dunque potrebbero riscontrare grandi difficoltà nel sopperire a queste cifre. Va detto, inoltre, che gli anziani in questione sono spesso responsabili anche di figli e nipoti, che nella peggiore delle ipotesi (ma comunque non troppo impossibile) potrebbero anche essere disoccupati o, ad esempio, in cassa integrazione. Qualsiasi situazione di disagio economico, in questo caso, verrebbe ancor più a galla. Risulta prioritario, dunque, cercare in tutti i modi di contrastare il caro bollette che sembra colpire maggiormente la popolazione anziana, insieme, ovviamente, alle spese relative al welfare. Per fortuna, esistono alcune soluzioni e alcuni consigli utili a cui poter ricorrere. 

Trucchi e consigli per contrastare il caro bollette 

Il modo più efficace per combattere le bollette elevate, sia per gli anziani che per le nuove generazioni, è ridurre i consumi complessivi. A tal fine è possibile sfruttare alcuni trucchi e alcuni consigli: come prima cosa, meglio assicurarsi delle soluzioni energetiche vantaggiose, come ad esempio le offerte luce e gas di VIVI energia, per citare un’opzione. Queste consentono di tenere sotto controllo i prezzi della bolletta di fine mese, adattandosi alle esigenze delle singole persone e delle famiglie, comprese quelle in cui vi sono membri anziani. A seguire, sarebbe ottimale installare delle lampadine a basso consumo, ad esempio, e, quando possibile, usare la luce naturale invece di accendere quelle dei vari spazi domestici. Fondamentale anche lo spegnimento degli elettrodomestici quando non sono in uso, televisori compresi, e l’utilizzo dei ventilatori invece che dell’aria condizionata; questo, infatti, sono sicuramente più economici e capaci anche di ridurre i livelli di umidità in casa. 

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button