Pubblicato il: 8 Marzo 2018 alle 16:05

Politica

Politiche, Goretti: “Gli elettori non si sentono più rappresentati dal Pd, serve riflessione profonda”

In queste ore, ho avuto modo di leggere molto in merito alla sconfitta del Partito Democratico. Dal canto mio, ho preferito prendermi alcune ore per riflettere, cercare di cristallizzare un risultato che, non faccio fatica ad ammetterlo, non mi aspettavo e provare a tirare le somme di un esito elettorale che ci deve fare indiscutibilmente riflettere. Tutti. Nessuno escluso“.

Sul suo profilo Facebook, Antonella Goretti, candidata alla Camera per il Partito Democratico, analizza il risultato delle elezioni politiche.

“Domenica scorsa, gli elettori hanno detto forte e chiaro che non si sentono rappresentati dal Partito Democratico e questo è un dato inequivocabile dal quale deve prendere le mosse ogni genere di ragionamento politico e non solo – spiega Antonella Goretti -. Di una cosa sono certa: la ricerca disperata di un capro espiatorio non ha mai fatto bene a nessuno. Non ci sono colpevoli da mettere sotto processo, oggi. C’è solo l’estrema necessità di riflettere in merito al motivo per il quale il Partito Democratico non è riuscito neanche a raggiungere la soglia del 20%. Perché è questo l’unico dato importante che, peraltro, ci vede tutti direttamente protagonisti“.

“E allora, una volta per tutte, scendiamo dalle barricate e torniamo in mezzo alla gente. Che forse una delle colpe di questo risultato elettorale così schiacciante è proprio il fatto che questo nostro centrosinistra si è scollato dalla realtà sociale, cedendo alla tentazione di avvitarsi troppo spesso attorno a meccanismi politici che poco o nulla hanno a che vedere con il vivere quotidiano dei nostri concittadini, con le loro esigenze, con i loro bisogni – continua Antonella Goretti -. Il governo del Partito Democratico ha fatto molto e bene, a mio giudizio. L’ho detto in campagna elettorale e lo ripeto adesso. Ma i cittadini non ci hanno premiati e adesso il nostro compito è quello di stare sui banchi dell’opposizione, perché questo è quello che deve fare una forza politica responsabile. Con la consapevolezza che molto c’è da fare per ricostruire, ma che le energie positive sono altrettante“.

“C’è un altro aspetto che voglio, seppur brevemente, affrontare in questo post che vuol essere più una riflessione condivisa che un’analisi della sconfitta fine a se stesa: il Movimento 5 Stelle e la Lega hanno stravinto le elezioni – termina Antonella Goretti -. Adesso sta a loro trovare il bandolo della matassa. Noi, responsabilmente, dobbiamo rendere conto ai nostri elettori, a quelli di ieri e a quelli di oggi. E dobbiamo farlo in maniera rapida e diretta, senza creare ulteriori fraintendimenti. Il Partito Democratico è un partito europeista e riformista. Ripartiamo da qua“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su