Pubblicato il: 2 Novembre 2019 alle 10:02

AmiataPolitica

Commemorazione marcia su Roma, l’Anpi: “Siamo indignati, stop a sfregi alla nostra memoria”

"Ciò che è accaduto lunedì 28 ottobre a Castel del Piano ci disgusta e ci indigna"

Ciò che è accaduto lunedì 28 ottobre a Castel del Piano ci disgusta e ci indigna“.

A dichiararlo è Carlo Balducci, della sezione Amiata dell’Anpi.

“L’organizzazione in un ristorante della commemorazione dell’anniversario della marcia su Roma, così come purtroppo avvenuto in altre parti d’Italia, dà luogo ad un senso di ripulsa accompagnato dall’incredulità che in un Paese democratico, repubblicano, che ha conquistato la sua Costituzione e la sua libertà grazie al sacrificio di tanti partigiani che andarono a combattere i nazifascisti, si abbia il coraggio di dar vita a manifestazioni di questo tipo – spiega Balducci -. Commemorare una data che ha dato il via a una serie di eventi luttuosi e drammatici per questo Paese è senza dubbio indegno, anche se comprensibile in un clima politico segnato dall’avanzata di una destra xenofoba ed autoritaria, che si astiene sulla proposta della senatrice a vita Liliana Segre per l’istituzione di una commissione parlamentare contro l’odio“.

“Non una manifestazione goliardica o un ritrovo di nostalgici quindi, ma un fatto politico grave e preoccupante, da condannare senza appello, di fronte al quale chiediamo con forza che le autorità preposte si attivino immediatamente per verificare se si è prodotto un reato, per perseguire i responsabili in base alle leggi vigenti – termina Balducci -. Basta sfregi alla nostra memoria“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su