FollonicaPolitica

Verso il ballottaggio, Benini: “Un ufficio finanziamenti per reperire risorse per il Comune”

Il candidato sindaco di Follonica per il centrosinistra presenta il nuovo progetto

La capacità di intercettare risorse economiche per portare avanti progetti della pubblica amministrazione e dei privati sarà uno degli elementi centrali, nei prossimi mesi, per la ripresa della città. Ne è convinto Andrea Benini, candidato sindaco di Follonica per il centrosinistra, che ha decido di istituire, durante il prossimo mandato, un ufficio comunale preposto, che sappia intercettare le opportunità e affiancare i soggetti nella presentazione dei progetti.

“Le risorse economiche sono chiaramente uno degli elementi centrali per affrontare i prossimi mesi e far fronte alla situazione, talvolta drammatica, in cui l’emergenza sanitaria ha gettato tante persone e tanti settori della nostra economia – spiega Benini -. Per questo crediamo che sia fondamentale dare vita, all’interno del Comune, ad un ufficio dedicato ai finanziamenti, composto da personale con competenze ed esperienze specifiche, che sia in grado di fare una mappatura periodica delle opportunità europee, statali, regionali, che ci sono e, allo stesso tempo, possa fungere da supporto per la redazione dei progetti e la presentazione dei bandi“.

I prossimi mesi saranno infatti caratterizzati da importanti bandi europei, statali e regionali…una sorta di ‘età dell’oro’ che dobbiamo – dichiara Benini saper cogliere e per farlo servono competenze specifiche, che l’amministrazione comunale potrà mettere, con questa struttura dedicata, anche a disposizione di operatori economici privati. L’ufficio dedicato, oltre a un rapporto mensile sui bandi in essere e a un accompagnamento per la progettazione, potrà dare assistenza anche per la parte burocratica, spesso particolarmente complessa e difficile, che prevede adempimenti complicati per le imprese e i soggetti privati che intendono partecipare ai bandi”.

La sfida che ci aspetta nel futuro immediato – conclude Beniniè quella di trovare soluzioni per dare nuovo impulso all’economia della nostra città, che siano anche creative e innovative. E facendo squadra, mettendo a frutto idee, competenze, progettualità, possiamo farlo”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button