Cultura & SpettacoliGrosseto

“Amore e calcio”: ultimo spettacolo della rassegna Teatro della Laguna

Venerdì 12 aprile ultimi appuntamenti del Teatro della Laguna, la nuova stagione teatrale orbetellana, con Michele Santeramo, drammaturgo e narratore, uno dei più importanti nuovi scrittori di teatro italiani.

Barese, vincitore del Premio Hystrio per la drammaturgia e del prestigioso Premio Riccione per il teatro nel 2014, si segnala già dal 2003 come voce originale e inconfondibile (Selezione Enzimi, Premio Voci dell’anima, Generazione Scenario); da cinque anni è drammaturgo di riferimento del teatro nazionale Teatro della Toscana.

Ad Orbetello presenta il suo testo “Amore e calcio”; lui stesso è in scena per un “reading d’autore”, una formula per lui molto consueta, accompagnato per questa occasione da Sergio Altamura, uno dei chitarristi più originali del panorama musicale nazionale.

Santeramo affascina con il racconto surreale del primo campionato mondiale di calcio clandestino della storia. Si gioca in un paese, tra squadre composte da immigrati. Chi vincerà il mondiale governerà sulla malavita per un anno. Fino al prossimo campionato del mondo clandestino.

Storie che legano calcio e amore di paese. I protagonisti sono persone di cui mai si sentirà parlare. La piazza della quale si racconta non sarà mai sui giornali, eppure contiene ogni sera il pulsare profondo delle vite di quelle poche persone che spendono il tempo a inseguire sogni, perderli, innamorarsi, perdere – spiega Santeramo -. Non è uno spettacolo che racconta l’attualità del pallone italiano, né le eccezionali imprese delle grandi squadre e dei campioni. Piuttosto assomiglia a certe serate immaginate in compagnia di Gianni Brera e Nereo Rocco, davanti alla tovaglia a quadretti di una trattoria, a bere vino, parlar di donne e solo di sfuggita riflettere sul calcio. Attraverso personaggi come questi si tenta di raccontare un mondo fatto di sentimenti semplici, come quelli suscitati da due occhi d’indiana che sanno affogarti anche senza che ci sia acqua”.

Come di consueto, alle 18.30, al centro culturale Paragrano ci sarà l’incontro con l’artista; tra le cose positive di questa prima fortunata edizione del Teatro della Laguna c’è da registrare il grande successo di questi incontri pomeridiani, sempre molto affollati e curiosi, che si sono rivelati belle occasioni di confronto e dialogo sul teatro e sulla vita.

La serata si conclude con “Amore e calcio”: una performance d’autore divertente e commovente, con cui il Teatro della Laguna saluta e dà l’arrivederci al 2020.

L’incontro con Michele Santeramo è ad ingresso libero.

Spettacolo: ingresso al costo di 7 euro, ridotto soci Coop 5 euro.

Informazioni: Pro Loco Lagunare (cell. 348.7800917) e Accademia Mutamenti (cell. 348.4036571)

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button