GrossetoScuola

Euroschool Festival: gli alunni delle elementari di via Sicilia in finale con tre canzoni

La scuola primaria di via Sicilia “Aristide Gabelli” (dell’Istituto comprensivo Grosseto 3) è in finale all’Euroschool Festival di Perugia.

Gli alunni delle classi II B, IV A e IV B saliranno sul palco del Matrioska Music Arena di Deruta (Perugia), il prossimo 10 maggio. Grande soddisfazione ed orgoglio per il dirigente scolastico, Maria Luisa Armillei, e per i docenti delle tre classi, coordinati da Anna Del Vacchio.

Oltre 10.000 gli alunni provenienti da tutta Europa, iscritti a questa edizione dell’Euroschool Festival ed accompagnati da docenti e familiari. Lo spettacolo di Perugia sarà un grande show che, a partire dal primo pomeriggio e fino a sera, vedrà alternarsi sul palco scolaresche provenienti da tante regione italiane e Paesi europei ed anche il grande paroliere Mogol, che in Umbria è di casa poiché qui vive dirigendo la sua scuola, il Cet – Centro europeo di Toscolano, un centro di eccellenza universitario per la musica popolare, unico in Europa.

Gli alunni di Via Sicilia parteciperanno all’Euroschool Festival 2018 con tre brani cantati anche in Lingua dei segni, di cui uno inedito, che debutterà proprio a Perugia. Si tratta di “Scarabocchio” di Salvoemme, “Despina” di Enrico Strobino e dell’inedito “Io, tu, noi” di Paolo Mari e Anna Del Vacchio.

Inoltre, il brano “Cos’è la vita?” di Anna Del Vacchio è stato scelto per essere interpretato dal cantante romano David Bros e tradotto in Lingua dei segni sul palco di Perugia durante il mega-concerto del 10 maggio.

Continua perciò, per l’Istituto comprensivo Grosseto 3, la proficua collaborazione con l’Ens – Ente nazionale sordi, per la diffusione della Lingua dei segni.

Un’anteprima delle canzoni in finale a Perugia è stata attuata, alla presenza anche dell’assessore ai servizi educativi, Chiara Veltroni, lo scorso 2 maggio in occasione dell’affollata presentazione nazionale del libro “I quattro regni” della modenese Laura Polato, che si è svolta nell’auditorium della scuola “Ungaretti, in collaborazione con il centro didattico musicale Rockland, ed è stata seguita da una degustazione di prodotti offerta da Coldiretti.

Quello per Euroschool Festival 2018 è dunque un progetto d’eccellenza, in una sinergia col territorio che si è concretizzata anche con l’intervento di diversi sponsor dell’imprenditoria grossetana, come Officina Fommei & C. snc di Emiliano Fommei, Antiflamme di Valerio Rosadini, Healt Lab di Marcello Cannatella, Bar Galli di Michele Galli, Dattilografia Farini di Rosa Letizia Farini e Stylo Graphics di Lorenzo Vespignani che sono intervenuti per azzerare i costi del viaggio agli alunni e per abbattere la loro quota di iscrizione al Festival, costi che, altrimenti, sarebbero stati totalmente a carico delle famiglie.

La sensibilità di questi imprenditori contribuirà a consentire alle tre classi di via Sicilia di partecipare a questo evento europeo per vivere un’esperienza tanto importante e per la realizzazione di un compito autentico altamente formativo.

Questa attività scolastica ha ricevuto il patrocinio del Comune di Grosseto, che è sempre presente in occasione di appuntamenti scolastici internazionali tanto importanti.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button