Pubblicato il: 6 Giugno 2013 alle 12:49

AmiataAttualitàCosta d'argento

Al via venerdì “X – Pari”, il percorso cognitivo per allenare il diritto di star bene

Da venerdì 7 a domenica 9 giugno è in programma “X-Pari – Alleniamo insieme il diritto di star bene”, una manifestazione dedicata alla promozione delle pari opportunità di genere e dei diritti delle persone realizzata dalla Provincia di Grosseto in collaborazione con i Comuni di Arcidosso, Grosseto ed Orbetello.

L’iniziativa è promossa dalla Commissione Pari Opportunità provinciale e dalla Consigliera di Parità della Provincia di Grosseto e si inserisce nel più ampio progetto dedicato alla promozione di politiche a favore delle pari opportunità, finanziato da Regione Toscana e presentato insieme ai Comuni aderenti lo scorso 28 maggio.

X-Pari nasce dalla volontà di dare una risposta efficace al problema delle pari opportunità, lavorando sui comportamenti delle persone e sulle dinamiche interpersonali che perpetuano modelli discriminatori, così da indicare esempi alternativi, inclusivi e paritari.

Si tratta di un corso articolato su più piani, concettuali e fisici, e su diversi argomenti: “Una volta ricordati gli strumenti mentali e cognitivi ‘mai più senza’ per usare la nostra libertà di scelta interpretativa – spiega la conduttrice Ludovica Scarpa, ricercatrice di sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università Iuav di Venezia – passeremo a esperienze condivise: passeggiate psicogeografiche, magic shop, percorso di allenamento a comportamenti comunicativi costruttivi”.

Questo, nel dettaglio, il calendario degli appuntamenti:

  • venerdì 7 giugno: Orbetello – Ore 16-19 – Ristorante “I pescatori”, in via Leopardi;
  • sabato 8 giugno: Grosseto – ore 9-13 e 15-18 – Teatro degli Industri, entrata in via Mazzini;
  • domenica 9 giugno: Arcidosso – ore 10-13 – parcheggio del Monte Labro.

Gli organizzatori raccomandano ai partecipanti di arrivare con qualche minuto di anticipo rispetto all’orario di inizio del corso.

Per informazioni, è possibile scrivere un’e-mail all’indirizzo: [email protected]

Ludovica Scarpa, ricercatrice di sociologia dei processi culturali e comunicativi, è docente allo Iuav di Venezia. Si occupa di comunicazione interpersonale, counseling formativo sistemico, mediazione dei conflitti. Vive tra Venezia e Berlino, dove ha ottenuto il Dr.phil. alla Freie Universität. Ha scritto, fra gli altri, Strumenti mentali, Ca’ Foscarina 2004, Volersi bene senza farsi male, Bruno Mondadori, 2007, Microetica portatile per gente carina, Arca 2008, Tranquille Dentro, Ponte alle Grazie, 2012.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su