Al via la collaborazione tra Società della Salute e Scuola di cinema: cortometraggi per parlare di stili di vita

Veicolare attraverso il linguaggio cinematografico informazioni preziose sulla nostra salute: è con questo obiettivo che la Società della Salute grossetana ha dato avvio a un collaborazione con la Scuola di cinema –  Laboratorio per filmakers di Grosseto.

Grazie all’accordo, un gruppo di studenti della scuola sostenuta dall’associazione “Storie di cinema”, insieme al Polo “Bianciardi”, al liceo statale “Rosmini” e con il patrocinio della Provincia di Grosseto, sarà chiamato a riflettere su un tema legato agli stili di vita per poi realizzare un cortometraggio in tutti i suoi aspetti, partendo dalla sceneggiatura, curandone la regia e la recitazione, per arrivare poi alla post produzione.

Dopo l’esperienza di “Segnali di fumo”, il video dedicato a come smettere di fumare e realizzato da un gruppo di studenti dello scorso anno, la Giunta della Società della Salute grossetana, composta dai sindaci dei comuni consorziati e dall’Azienda sanitaria locale, ha stabilito di formalizzare una collaborazione tra i due soggetti, per produrre filmati dedicati ad altri comportamenti “virtuosi”, importanti per il benessere. Il tema su cui lavoreranno quest’anno è l’importanza del movimento e i danni legati a uno stile di vita sedentario.

I professionisti di Coeso Società della Salute e i medici della Asl 9 si renderanno disponibili per concordare i contenuti da trattare, valutare l’efficacia delle idee proposte e, più in generale, analizzare dal punto di vista scientifico le informazioni veicolate.

“La forza di questa collaborazione – spiega Fabrizio Boldrini, direttore di Coeso – Società della Salute – sta nel fatto che si chiama a ragionare di questi temi un gruppo eterogeneo di persone, non necessariamente esperte. A loro spetterà il compito di ideare strategie efficienti per trasmettere l’informazione in maniera leggera, ma pregnante e, allo stesso tempo, saranno messe a conoscenza di dati e informazioni che porteranno a riflettere anche sui loro stessi comportamenti”.

Come testimoniano molti studi, infatti, per modificare gli stili di vita è più efficace lavorare attivamente con piccoli gruppi di persone, invitandoli a fare proprie certe consapevolezze, piuttosto che promuovere campagne generaliste.

“Il rapporto con la Società della Salute grossetana – commenta Francesco Falaschi, regista e docente della Scuola di cinema – è un’occasione importante per i nostri studenti che si trovano così a lavorare su tematiche sociali e sanitarie e a confrontarsi con un committente esterno che pone degli obiettivi precisi”.

Intanto, il cortometraggio dedicato a come smettere di fumare è disponibile sul canale Youtube di Coeso – Società della Salute, all’indirizzo www.youtube.com/coesoareagr, e nei prossimi mesi sarà distribuito a tutti gli studenti delle classi terze degli istituti superiori di primo grado di Grosseto, Castiglione della Pescaia, Scansano, Civitella Paganico, Campagnatico e Roccastrada.

Come partecipare ai corsi della Scuola di cinema

Per iscriversi ai corsi della Scuola di cinema 2013 c’è tempo fino al 21 gennaio. Il modulo di ammissione e le modalità di presentazione della domanda sono reperibili sul sito www.storiedicinema.it.
I corsi sono articolati in 15 incontri di 3 ore ciascuno e giornate di esercitazione sul set a orario continuato per almeno 5 ore. Inizieranno l’ultima settimana di gennaio 2013 e termineranno a metà giugno. Le lezioni in aula si terranno il giovedì per la recitazione e il venerdì per la scuola di regia filmaker, dalle 20 alle 23, nella sala Cinema dell’Istituto superiore Polo “Bianciardi”, in via Brigate Partigiane 27, a Grosseto.  La quota di partecipazione ai corsi è di 500 euro. Per gli studenti della provincia di Grosseto è ridotta a 425 euro e per gli studenti dell’Istituto Polo “Bianciardi” e dell’ Istituto “Rosmini” (partner del progetto) è ulteriormente ridotta a 375 euro.

Scheda “Segnali di fumo”

“Segnali di fumo” è un cortometraggio realizzato da Coeso Società della Salute, dall’associazione “Storie di cinema” e dalla Scuola di cinema laboratorio per filmakers 2012, insieme alla Provincia di Grosseto e al Polo liceale “Bianciardi”, con la regia degli allievi della scuola, coordinati da Francesco Falaschi. Racconta la storia di Mirko, un ragazzo che, trovandosi a riflettere sui danni provocati dal fumo per una ricerca scolastica, aiuta il padre ad abbandonare la propria dipendenza dal tabacco invitandolo a rivolgersi ai medici e agli esperti del centro antifumo. Il cortometraggio è stato scritto e diretto dagli studenti delle Scuola di cinema, molti dei quali si sono anche cimentati nel ruolo di attori e tecnici, affiancando i professionisti.

Il cast: Vincenzo Levante, Francesco Petrini, Giacomo Moscato, Irene Blundo, Giancarlo De Angelis, Francesca Fabbrizzi, Filippo Quilghini, Valeria Gambardella, Renato Genovese, Vincenzo Abbate, Franco Macchelli.

Scrittura e direzione a cura del gruppo dei corsisti Scuola di cinema – Laboratorio per filmakers 2012: Vincenzo Abbate, Andrea Biagetti, Irene Blundo, Jessica Brando, Sara Cocchetti, Giancarlo De Angelis, Francesca Fabbrizzi, Valeria Gambardella, Renato Genovese, Alessandro Giannini, Francesca Marri, Riccardo Paradisi,  Francesco Petrini, Filippo Quilghini, Silvia Schiavoni, Lorenzo Scribani, Markus Wenk, Franco Macchelli.

“Segnali di fumo” è stato realizzato con la supervisione di Francesco Falaschi e Alessio Brizzi per la sceneggiatura e  Francesco Falaschi per la regia e la collaborazione di Cinzia Magi (aiuto regista), Giancarlo Alessandrini (fotografia e montaggio), Giuseppe Corlito (consulenza scientifica).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top