Pubblicato il: 15 Maggio 2014 alle 15:12

Castiglione della PescaiaColline MetallifereSalute

Al via il progetto “Vita indipendente”: dal Ministero un sostegno per i disabili che decidono di vivere da soli

Un sostegno per favorire l’autonomia delle persone disabili. Si tratta di “Vita indipendente”, arriva dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, che ha approvato il progetto proposto dal Coeso – Società della Salute (una delle tre zone socio sanitaria toscane ammesse a finanziamento), e si affianca alle misure già previste dalla Regione per sostenere i disabili nella realizzazione di un progetto di vita autonomo.

Le persone disabili, quindi, di età compresa tra i 18 e 65 anni, residenti nei comuni dell’area grossetana (Grosseto, Campagnatico, Civitella Paganico, Scansano, Castiglione della Pescaia e Roccastrada) e in possesso delle certificazione di gravità ai sensi della legge 104/92, possono presentare il proprio progetto di vita autonomo. L’obiettivo è quello di sostenere, per 12 mesi, la vita quotidiana dei portatori di handicap. Tre le aree di intervento previste: sostegno lavorativo, aiuto personale, abitare in autonomia.

Le domande dovranno essere presentate sull’apposito modulo, scaricabile sul sito del Coeso nella sezione “Bandi e selezioni”, voce “contributi”, o reperibile allo sportello “PuntoInsieme” di via Don Minzoni a Grosseto, e dovranno essere inviati entro il prossimo 5 giugno al Coeso – Società della Salute di Grosseto, in via Damiano Chiesa 12, a Grosseto.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su