Pubblicato il: 14 Marzo 2013 alle 17:14

Attualità

Al via domani l’interruzione sulla Siena-Grosseto: previsti rallentamenti e ritardi sulle corse degli autobus

Da domani, sarà in vigore la chiusura provvisoria della Strada Statale 223 di Paganico (E78) nel comune di Monticiano, in provincia di Siena, con conseguenti rallentamenti e ritardi per la tratta di trasporto pubblico locale Siena-Grosseto e viceversa.

I lavori interesseranno entrambe le direzioni di marcia per consentire il ripristino definitivo della sede stradale interessata da una frana al km 44,700, nel territorio comunale di Monticiano. La conclusione dei lavori è prevista per venerdì 22 marzo, ma i tempi potrebbero variare in base alle condizioni meteorologiche.

Inevitabilmente lo svolgimento dei lavori comporterà dei ritardi rispetto ai normali tempi di percorrenza della tratta Grosseto-Siena e viceversa, indipendenti dalla nostra volontà – spiega Marco Simiani, Presidente di Rama Mobilità –. Come tutti gli altri automobilisti dovremmo infatti seguire un percorso alternativo: per questo motivo ci appelliamo fin da ora nei confronti di Anas per rispettare i tempi di conclusione previsti e cercare di ridurre al minimo i disagi per i nostri utenti e tutti gli altri automobilisti. Come azienda monitoreremo costantemente la situazione, pronti a valutare eventuali alternative ai percorsi che dovremmo effettuare”.

La situazione della viabilità nella provincia di Grosseto è tuttora complessa anche per quanto riguarda il tratto della Strada Provinciale 94, interrotto in prossimità del ponte sul fiume Albegna, interessato dal tragico crollo del novembre scorso in cui persero la vita tre dipendenti di Enel.

“Dopo gli ultimi sviluppi che hanno portato al pronunciamento del Collegio Peritale del Tribunale desideriamo appellarci per sbloccare il più rapidamente possibile una situazione che crea numerosi disagi per la nostra utenza – aggiunge Simiani -.  Tuttora è impossibile raggiungere le località di Marsiliana e Sant’Andrea se non attraverso una viabilità alternativa che allunga di molto i tempi di percorrenza. Assieme alla Provincia di Grosseto abbiamo introdotto servizi alternativi, specialmente attraverso l’introduzione di una corsa bis in servizio in uscita da scuola per gli studenti della zona che frequentano gli istituti di Grosseto. I tempi di percorrenza sono però molto più lunghi del consueto”.

Per questo oggi – conclude il Presidendte di Rama – ho effettuato un sopralluogo nella zona per trasmettere tutta la nostra solidarietà agli abitanti della zona, nella speranza che i lavori di ripristino, già affidati dalla Provincia di Grosseto, possano ripartire il più rapidamente possibile. La popolazione della zona, così già duramente colpiti dai tragici fatti dell’alluvione dello scorso novembre, merita profondo rispetto e attenzione anche attraverso il ripristino di un’adeguata viabilità”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su