Pubblicato il: 16 Gennaio 2013 alle 16:27

Notizie dagli Enti

Al via “100volteProvincia”: il presidente Marras in visita all’intero territorio per parlare di crisi, lavoro e cooperazione

Il lavoro, il bisogno di creare occupazione e di valorizzare le potenzialità economiche locali è un tema centrale per la nostra comunità. La crisi attuale ha bisogno di risposte generali e particolari, di sistemi locali coesi che conoscano ed elaborino risposte coordinate. Questo è il senso di “100volteProvincia”, che prenderà il via giovedì 17 gennaio e proseguirà fino a maggio.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Aldobrandeschi. Il presidente della Provincia, Leonardo Marras, visiterà l’intero territorio della Maremma e dell’Amiata per parlare di crisi, lavoro e cooperazione.

Un viaggio articolato in 10 itinerari per un totale di 100 incontri, ognuno dei quali toccherà diversi luoghi d’interesse. Cento appuntamenti con i cittadini e con le diverse realtà sociali, economiche, produttive, culturali, a cui la Provincia, rappresentata dal suo Presidente, offre il proprio supporto. Ogni itinerario avrà al suo interno un evento simbolico su cui ragionare insieme e vedrà la partecipazione degli amministratori locali. L’iniziativa intende sviluppare cento occasioni per ascoltare e farsi ascoltare, raccogliere istanze, stimoli e critiche, proporre linee d’azione e di investimento.

“’100volteProvincia’ si pone l’obiettivo di venire incontro alle esigenze del nostro territorio – dichiara Leonardo Marrasper condividere esperienze e gettare le basi per impegni futuri, non solo con le amministrazioni locali o le associazioni, ma anche con i cittadini che vivono quotidianamente specifiche realtà economiche e sociali. Questa iniziativa vuole essere una risposta concreta all’attuale crisi economica, in un periodo storico in cui è necessario ricercare risorse all’interno delle nostre comunità, piuttosto che attendere il supporto di istituzioni od enti statali, anche perché al momento aiuti provenienti dall’esterno sono molto difficili da ottenere”.

“Il nostro scopo – continua Marrasè quello di unire tutto il territorio, facendo sentire la presenza della Provincia e garantendo un impegno sia dal punto di vista sociale che da una prospettiva di solidarietà. Per sfruttare al meglio le potenzialità del nostro vastissimo territorio, c’è bisogno di mettere in comunicazione fra loro le varie realtà locali. Nel nostro viaggio, ascolteremo tante persone, non solo per poter dare una mano a risolvere le loro necessità, ma anche per mettere in risalto i loro valori, che troppo spesso sono sconosciuti perché provenienti da realtà lontane, seppur facenti parte della provincia di Grosseto”.

Il presidente della Provincia, poi, entra nel dettaglio dei vari itinerari proposti dall’iniziativa: “Toccheremo molto luoghi, offrendo la possibilità di dare voce ad una serie di realtà economiche e sociali locali. Innanzitutto, incontreremo i produttori agricoli e le associazioni che operano in questo importante settore della nostra economia; quindi, sarà la volta degli istituti scolastici periferici, che rappresentano una vera fucina di valori autentici e genuini come, ad esempio, l’integrazione razziale. Dopo aver stilato una prima bozza del nostro itinerario, ho ricevuto molti inviti e proposte da tante comunità locali e sto valutando la possibilità di inserire altre tappe del viaggio all’interno del calendario di incontri, che è ancora in via di definizione.”

“Il senso di questa iniziativa – conclude Marrasè quello di dare all’anno appena iniziato un significato di passaggio attivo verso un cambiamento che possa concretizzarsi in un messaggio di speranza verso tutte quelle persone colpite così duramente dalla crisi”.

Nel primo itinerario, giovedì 17 gennaio, il presidente della Provincia sarà al castello di Porrona, nel comune di Cinigiano, per incontrare i rappresentanti delle associazioni di categoria, gli operatori turistici e dell’accoglienza, agricoltori e allevatori della zona. Sarà poi a pranzo con i produttori, alla Cantina Pieve Vecchia di Campagnatico. Nel pomeriggio, dopo la visita agli scavi di Civitella, alle 16.30 Leonardo Marras incontrerà gli insegnanti delle scuole locali, a Paganico, nella sede dell’Istituto comprensivo.

Il primo itinerario proseguirà venerdì 25 gennaio, all’Olma di Braccagni, dove il presidente Marras, incontrerà il consiglio di amministrazione e i produttori di olio, insieme alle associazioni agricole. A Roccastrada, alle 11, ci sarà una riunione con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e le Rsu per parlare della situazione della Tecnobay e Fibran. Alle 13, sarà organizzato un pranzo al geriatrico di Roccastrada e alle 17, a Scansano, il viaggio si concluderà con una visita alla cantina cooperativa ed un incontro con i produttori di vino.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su