Pubblicato il: 17 Luglio 2019 alle 14:24

CronacaGrosseto

“Action day”: controlli a tappeto su strade, in città e sulle mura contro i furti in abitazione

I furti in abitazione destano particolare preoccupazione nella popolazione

I furti in abitazione destano particolare preoccupazione nella popolazione in quanto, oltre a generare un danno economico, implicano spesso un forte coinvolgimento emotivo, causando un vero e proprio trauma dovuto alla violazione della propria sfera privata.

Il Dipartimento della Pubblica sicurezza – Direzione centrale della Polizia criminale, al fine di rendere sempre più incisiva l´azione di prevenzione e contrasto di questi reati, ha promosso, nei giorni scorsi, la realizzazione di un “Action day”, giornata dedicata alla lotta dei furti in appartamento, in alcuni territori interessati da questo fenomeno criminale.

Le autorità provinciali di pubblica sicurezza sono state invitate ad esaminare, in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, le misure da intraprendere in termine di repressione e prevenzione di questo tipo di reati.

In particolare, in Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Puglia e Sicilia, le Forze di polizia e le polizie locali hanno operato sinergicamente realizzando servizi mirati a prevenire e a contrastare in maniera strutturata i furti in abitazione, particolarmente frequenti in estate.

Sono state intraprese, a livello locale, iniziative informative e di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini anche attraverso la distribuzione, nei luoghi più frequentati, di opuscoli e vademecum con suggerimenti sulle precauzioni da adottare, in via di autotutela, per prevenire i delitti in parola o per minimizzarne i danni.

Al servizio hanno preso parte, in totale, 4.772 agenti della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie locali.

Nel corso delle attività 29 persone sono state denunciate per ricettazione, 27 persone sono state denunciate ed altre 13 sono state arrestati per furto in abitazione. Inoltre, sono stati sequestrati oltre 76.200 euro e diversi effetti personali , quali provento di furto.

L’attività di prevenzione effettuata in provincia di Grosseto è stata sviluppata prevalentemente nel capoluogo maremmano, dove sono state impegnate pattuglie della Polizia e dei Carabinieri che hanno operato in relazione ai settori assegnati nel Piano per il controllo coordinato del territorio.

Gli agenti della Guardia di Finanza hanno effettuato i controlli di competenza ai compro – oro e la Polizia Stradale ha intensificato i controlli sull’Aurelia e sulla Senese, con particolare attenzione alle zone limitrofe alle strade di accesso a Grosseto.

Nell’operazione è stata coinvolta anche la Polizia Provinciale, che ha effettuato controlli sulle strade della Trappola, delle Collacchie del 3 Padule, e della Polizia Municipale di Grosseto, che ha intensificato i controlli in ambito cittadino sulle fasce orarie pomeridiane e serali, con particolare attenzione alle mura medicee.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su