Cercano di acquistare orologi di lusso con assegni falsi: scoperti da poliziotto fuori servizio

Ieri, intorno alle 15.30, il Responsabile della Sezione della Polizia Postale di Grosseto, mentre si trovava libero dal servizio, presso i locali di una banca del capoluogo, ha notato due uomini, di cui uno conosciuto come concittadino grossetano, il quale consegnava all’altro quattro scatole tipiche degli orologi e riceveva in cambio un assegno che poi veniva messo all’incasso presso l’istituto di credito.
Il poliziotto insospettito per lo strano modo di agire, ha deciso d’intervenire fermando i soggetti. Il cittadino grossetano ha dichiarato che stava vendendo quattro orologi di lusso e che la persona in sua compagnia era l’acquirente che lo aveva contattato tramite internet. Da un ulteriore e più approfondito controllo si aveva modo di verificare che l’assegno, per un importo di 6.000 euro consegnato all’incasso, risultava essere falso.

Nel frattempo era sopraggiunta una volante che aveva individuato su un’auto, ferma fuori dalla banca, altri due complici.
Una volta in Questura, i poliziotti hanno scoperto che i tre facevano parte di un’organizzazione dedita alla perpetrazione di truffe effettuate per il fraudolento acquisto di orologi di lusso, messi in vendita da privati su siti specializzati on line, con l’utilizzo di assegni circolari falsi.
I tre sono stati quindi deferiti in stato di libertà per il reato di truffa in concorso ed il conducente anche per guida senza patente, con recidiva e conseguente sequestro del mezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top