“Accordo musicale” tra Cina e Maremma: giovani musicisti studieranno a Grosseto

La società cinese Boya piano International Festival diventa partner dell’Associazione Scriabin per lo sviluppo delle sinergie già messe in campo negli scorsi mesi e cioè l’organizzazione a Grosseto di due stage rivolti ai giovani studenti cinesi di pianoforte e giovani professori cinesi di pianoforte: queste iniziative hanno portato circa 100 persone a studiare in città nei mesi di luglio e agosto scorso.

“La passione per la musica in questo caso fa conoscere il nostro territorio a chi arriva dall’estero – spiega il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna: e come sempre la nostra Maremma incanta chi viene a trovarci sia per la sua bellezza sia per le grandi professionalità che abbiamo. Ringrazio Antonio Di Cristofano per quello che sta facendo e auguriamo buon lavoro alla delegazione cinese“.

La società, che ha oltre 4.000 conservatori cinesi in rete collegati, farà a sue spese grande pubblicità per queste attività che saranno nel mese di luglio 2019 e che prevederanno un vero e proprio grande festival internazionale dedicato al pianoforte – dichiara Antonio Di Cristifano, presidente dell’Associazione musicale Scriabin -. Le risorse saranno interamente messe a disposizione da loro. Firmeremo un accordo pluriennale di sviluppo che quindi prevederà la stabilizzazione di tale attività e di fatto mi consentirà di far nascere la Scriabin summer piano academy che darà ulteriore lustro al premio Scriabin giunto alla ventunesima edizione“.

La targa è sulla porta di ingresso laterale al teatro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top