Pubblicato il: 25 Giugno 2018 alle 11:23

Castiglione della PescaiaNotizie dagli Enti

Il Demanio cede un capannone al Comune: servirà per i mezzi di soccorso e le imbarcazioni

«Il Demanio della Regione Toscana ha concesso al Comune di Castiglione della Pescaia per 19 anni l’utilizzo di un fabbricato e dell’area adiacente, che intendiamo adibire a parcheggio e ricovero di mezzi di pronto soccorso e pronto intervento e in parte per il rimessaggio delle imbarcazioni del Circolo canottieri castiglionese e dell’Associazione amici del Palio marinaro».

Lo annunciano soddisfatti il sindaco Giancarlo Farnetani, l’assessore al patrimonio Federico Mazzarello e la consigliera delegata alle politiche sociali Sandra Mucciarini.

I presidenti delle associazioni interessate oggi hanno ufficializzato la presa in consegna.

L’edificio e il terreno si trovano lungo la pertinenza del fiume Bruna, sulla strada che conduce alla casa Ximenes e ogni dodici mesi l’amministrazione comunale dovrà pagare per l’utilizzo 200 euro di affitto annuo.

«Questo capannone – spiegano il sindaco Giancarlo Farnetani e la consigliera Mucciariniin precedenza era utilizzato per il rimessaggio barche, ha una superficie coperta di 448metri quadrati ed è in un punto strategico del paese».

«Come amministrazione – aggiungono Farnetani e Mucciariniabbiamo deciso immediatamente di destinarlo a scopi sociali, senza fine di lucro, per il ricovero dei mezzi del pronto soccorso e intervento di Croce Rossa e Misericordia di Buriano, nonché ricovero per attrezzature della protezione civile, ora collocate a Punta Ala. Da questa posizione, determinante per l’accesso sulla viabilità principale, i mezzi potranno raggiungere velocemente qualsiasi direzione. Un punto di riferimento importante per tutte le esigenze connesse alle attività di risposta all’emergenza e il Comune di Castiglione della Pescaia ha voluto convogliare in questa struttura tutti i soggetti che a vario titolo fanno parte del sistema di protezione civile. Crediamo che con questo atto si vada a rafforzare il rapporto di collaborazione con le associazioni di volontariato che operano sul territorio, risorsa fondamentale del nostro paese quando si parla di sociale e soccorso ai cittadini».

«Da un anno stiamo lavorando alla ricognizione e alla classificazione degli immobili comunali – afferma l’assessore al patrimonio Mazzarello, al fine di riuscire a ottimizzare e valorizzare gli stessi secondo le esigenze del nostro territorio e dei nostri cittadini».

«Il patrimonio pubblico può essere una risorsa fondamentale per la collettività e soprattutto per le amministrazioni locali. Un’attenta analisi dei beni pubblici e un corretto utilizzo di questi – continua Mazzarello sono elementi di virtuosità e segno indelebile di buona amministrazione e attenzione ai conti pubblici».

«Per quanto riguarda il capannone in questione – prosegue l’assessore al patrimonio, gli uffici comunali hanno prima verificato la non disponibilità di spazi o edifici di proprietà comunali atti a rispondere alle suddette esigenze, dopo di che hanno avviato il lungo iter burocratico per aggiudicarsi tale immobile, mettendo così in condizione le stesse associazioni di volontariato, e anche sportive, di risparmiare ingenti somme di affitto e di liberare spazi pubblici e/o parcheggi occupati dai mezzi».

«Il fine ultimo – conclude Mazzarelloè sempre quello di mettere in condizione coloro che operano sul territorio di poterlo fare al meglio delle possibilità».

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su