Pubblicato il: 8 Novembre 2019 alle 18:37

Cultura & SpettacoliGrosseto

“Le Vie dei Medici” e “Le Formidabili Fortezze Medicee”: a Grosseto si ricorda il Primo Granduca di Toscana

Percorsi guidati gratuiti sulle Mura a fine novembre e un convegno

Un convegno in programma il 1° dicembre e una serie di visite guidate gratuite alla scoperta delle Mura medicee nell’ultima parte di novembre sono le iniziative pensate per ricordare la figura del primo Granduca di Toscana e per sottolineare uno dei suoi straordinari lasciti: le Mura medicee di Grosseto.
A lui infatti si deve l’opera di ricostruzione di quello che è diventato il maggiore monumento cittadino, sulle preesistenti mura medievali.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Grosseto insieme all’Istituzione Le Mura e alla Pro Loco di Grosseto, si avvale della collaborazione delle cooperative delle Guide turistiche locali e si inserisce nel programma di eventi denominato “Le Vie dei Medici” a cura di Italia nostra in collaborazione con Anci, Unpli, Federazione europea itinerari storici culturali turistici e  Toscana Promozione turistica-progetto editoriale.
Si tratta di un cartellone di appuntamenti, finalizzato alla scoperta e alla valorizzazione degli itinerari medicei nell’anno in cui ricorre il cinquecentesimo dalla nascita di Cosimo I De’ Medici. L’obiettivo finale è quello di estendere la rete degli itinerari medicei su tutto il territorio regionale con sviluppi già avviati, anche su scala nazionale e internazionale.

L’omaggio grossetano al primo Granduca di Toscana prevede una giornata divulgativa e di confronto con esperti e addetti ai lavori, prevista per domenica primo dicembre nelle Casette cinquecentesche del Cassero senese.

“Cogliamo con grande piacere la ricorrenza della nascita di Cosimo I De’ Medici per ospitare sulle Mura medicee un convegno che porterà spunti importanti nello studio e nella conoscenza. Non poteva esserci palcoscenico più adeguato per parlare di un personaggio così fortemente legato alla nostra città e al maggiore monumento cittadino – dichiara il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Questa giornata di dibattito e confronto vuole quindi essere un omaggio a chi, in pieno ‘500, ha regalato a Grosseto un baluardo tanto prezioso per la difesa, quanto capace di dare lustro al capoluogo e alla Maremma fino ai giorni nostri.
Le “Formidabili fortezze medicee” è un viaggio nella storia e nella cultura di Grosseto e non solo. Un modo concreto per ricordare il valore inestimabile dell’ingegno dell’uomo e la sua identità radicata nel territorio”.

Questo il programma:

ore 10 Saluti della autorità e dei relatori
ore 10.30 Presentazione del progetto Le vie dei Medici e potenziali sviluppi nazionali e internazionali
ore 11 Interventi di esperti sulle Fortezze medicee di cui fanno parte le Mura medicee di Grosseto
ore 12.30 esibizione della corale Puccini e del coro dei Madrigaliasti di Magliano
Pausa pranzo
ore 15 Visita guidata all’ex convento delle Clarisse, per la quale è necessaria la prenotazione all’Infopoint turistico in corso Carducci 5.
(tel. 0564/488573, email: [email protected])

Il convegno sarà preceduto da una serie di visite guidate gratuite rivolte in primis agli studenti delle scuole medie e superiori cittadine e a chi desidera approfondire la conoscenza delle Mura e della loro storia. Le visite sono in programma dal 18 al 29 novembre (esclusa domenica 24 novembre); si tratta di percorsi con esperti alla scoperta dei baluardi difensivi di epoca medicea, del Cassero senese e della sua piazza d’armi.

“Il valore aggiunto di questa iniziativa sta sicuramente nel coinvolgimento delle scuole e dei giovani – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione, Chiara Veltroni -; ogni occasione è una valida occasione per rendere i ragazzi partecipi della storia e della cultura cittadina. La storia dei Medici è un buon motivo per avvicinare gli
studenti e le famiglie, così come i cittadini, al nostro patrimonio monumentale per eccellenza, scoprirlo e farlo scoprire anche nelle sue caratteristiche più particolari e in angoli per molti ancora sconosciuti”.

Saranno raccontate le principali trasformazioni del monumento, lette attraverso il cambiamento delle architetture e delle tecniche di difesa della città. Si parlerà inoltre del cambiamento delle tecniche di guerra che ha portato alla nascita delle nuove fortezze di cui le Mura e il baluardo Fortezza (Cassero) costituiscono uno dei maggiori esemplari.
Il percorso parte dalla sede della Pro Loco in piazza del Popolo 3 per procedere verso l’ex convento delle Clarisse e concludersi al baluardo Fortezza, dove si potranno visitare oltre alla piazza d’armi anche alcuni
locali interni al Cassero.
Le visite saranno gratuite per le scuole che aderiranno all’iniziativa e si svolgeranno nel seguente orario: Inizio della prima visita 8.30 – 9, inizio della seconda visita 10.30 – 11, fino a un massimo di 25/30 partecipanti per gruppo. La durata di ogni visita è di circa 2 ore.

Il progetto editoriale Le Vie dei Medici è visionabile al seguente link:
https://www.visittuscany.com/export/shared/visittuscany/documenti/le-vie-dei-medici-in-toscana.pdf
Per altre info e per le prenotazioni: tel. 0564/488573 – 013 – 820;
email: [email protected], Info Point turistico in corso Carducci 5.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su