Un viaggio alla scoperta della street art di Grosseto per aiutare Emergency: il programma

Domenica 21 maggio, a Grosseto, si svolgerà l’evento “Street art tour per Emergency”:  la finalità sarà quella di  sostenere i bimbi vittime del conflitto in Afghanistan, raccogliendo fondi per la corsia pediatrica dell’ospedale di Emergency di Kabul, in Afghanistan.

“Street art tour per Emergency” si svolgerà grazie all’organizzazione di Fiab Grossetociclabile, da anni accanto ad Emergency qui in Maremma, con la cura del critico d’arte Mauro Papa, e porterà alla scoperta dell’arte pubblica di Grosseto muovendosi in bicicletta, parlando anche di guerra, di Pace e dell’impegno umanitario dell’associazione fondata in Italia da Gino Strada e Teresa Sarti Strada,  esattamente 23 anni fa.

“Quando la vedova del celebre regista Mario Monicelli, l’artista Chiara Rapaccini, venne a Grosseto la prima volta per presiedere il Premio Monicelli mi chiese di accompagnarla a vedere un’opera d’arte pubblica. Tra le decine di monumenti storici grossetani, sapete cosa volle assolutamente vedere? Un dipinto murale moderno. Un murale di Blu, artista italiano di cui conosciamo solo lo pseudonimo – spiega Mauro Papa, direttore di Clarisse Arte -. Molti grossetani non sanno chi è Blu e non sanno che a Grosseto, nel 2004, ha firmato due opere molto belle e importanti. Molti grossetani non sanno che la nota rivista inglese Guardian nel 2011 lo ha annoverato tra i dieci migliori street artist del mondo e che, l’anno scorso, un altro magazine internazionale, Artnet, lo ha inserito al terzo posto in una classifica dominata dal celebre Banksy. Probabilmente, le opere di Blu sono le opere d’arte pubblica più importanti eseguite a Grosseto negli ultimi decenni”.

“Per scoprire le opere grossetane di Blu, di Zed1, di Etnik e di molti altri street artist noti a livello internazionale, ma anche per apprezzare le stolpersteine di Gunter Demnig o altri monumenti a scomparsa come quello di Babette Eid, domenica vi propongo una inedita visita guidata con la bicicletta – conclude Papa -. Chiaramente, vedremo anche i monumenti tradizionali, quelli che in genere non guardiamo più, con occhi nuovi e dissacranti. Perché il vero viaggio di scoperta, come diceva Proust, non si fa in posti nuovi ma assumendo punti di vista diversi”.

Il programma
Ecco il programma:

  • ore 9.30: ritrovo dei partecipanti in piazza Rosselli;
  • ore 10: sculture del Palazzo delle Poste;
  • ore 10.30: Mura medicee, Cassero e murale di Zed 1;
  • ore 11: piazza Dante, stolpersteine (pietre d’inciampo) e monumento di Canapone;
  • ore 11.30: giardini di via Ximenes, sculture;
  • ore 12: Cittadella dello studente, murale di Blu;
  • ore 12.30: palazzetto dello sport, murales.

L’evento si concluderà alle 13 nei pressi dell’area pubblica del parco di Via Giotto, con un aperitivo, offerto da Conad di Grosseto, al bar Nord Est.

La partecipazione prevede un’offerta di 10 euro per gli adulti e la gratuità per i ragazzi al di sotto dei 12 anni.

Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare i numeri 331.1228213 e 329.2157746.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top