Medicina integrata, al via il convegno annuale: doppio appuntamento in Maremma

Due eventi dedicati alla medicina integrata, in programma a Pitigliano e a Grosseto, dal 14 al 16 settembre, dal titolo “Sinergie tra sistemi di cura nei percorsi ospedalieri”.

È questo, infatti, il tema scelto per la sesta edizione del convegno organizzato ogni anno dal Centro di medicina integrata di Pitigliano, che per il 2017 si tiene in due sedi: nella Città del tufo, all’auditorium della Banca Tema (strada regionale 74 Maremmana), giovedì 14 settembre, a partire dalle 14, e a Grosseto, all’hotel Granduca, venerdì 15 (dalle 14 alle 17.30) e sabato 16 settembre (dalle 9 alle 17.30).

Nella prima giornata, a Pitigliano, è stato organizzato un evento formativo accreditato per 100 persone, al termine del quale è prevista la visita al Centro di medicina integrata. In questa occasione verrà illustrato ai partecipanti il modello di funzionamento della struttura.

La seconda parte dell’evento, a Grosseto, affronta il tema caro alla struttura di Pitigliano, ovvero le sinergie tra percorsi di cura e le possibili “alleanze”  tra medicina tradizionale e complementare, per migliorare  la qualità  della vita dei pazienti cronici, in particolari patologie, e diminuire il carico di farmaci convenzionali.

Nella sessione dedicata all’oncologia, oltre a quelle del team del Centro di Pitigliano, sono in programma anche relazioni di altri centri toscani di oncologia integrata (Firenze e Lucca) e di realtà quali la Asl di Rimini e l’Istituto tumori di Milano. Saranno presenti, tra gli altri, il direttore dell’Istituto toscano tumori, Gianni Amunni, e il professor Francesco Berrino dell’Istituto tumori Milano.

Ogni intervento è supportato da un contributo della medicina tradizionale. A tal proposito il team del Centro di Pitigliano ringrazia i direttori delle Unità operative degli altri ospedali del territorio per il contributo al convegno e per la disponibilità al confronto nel percorso verso la medicina integrata, auspicata dalla Regione Toscana.

Proprio la Regione, infatti, ha individuato in Pitigliano il Centro di riferimento regionale per la medicina integrata nel percorso ospedaliero, mentre la Asl, da parte sua, ha istituito il Coordinamento aziendale affidandone la direzione alla dottoressa Daniela Matarrese (responsabile organizzativo del progetto, Miriam Croxatto; responsabile scientifico, Simonetta Bernardini).

Entrambe le giornate saranno introdotte dal consigliere regionale, Leonardo Marras, dal sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, dal direttore sanitario della Asl, Simona Dei, dAl direttore dell’Agenzia di formazione della Asl, Custode Marchese, e dal direttore della Medicina interna di Pitigliano, Andrea Montagnani.

Il programma

Ecco il programma dell’incontro di Pitigliano:

  • alle 14 – Introduzione, a cura di Simonetta Bernardini, responsabile scientifico del progetto aziendale di Medicina integrata;
  • dalle 14.15 alle 15 – Saluti di Giovanni Gentili, sindaco di Pitigliano, Simona Dei, direttore sanitario della Asl sud est, Custode Marchese, direttore dell’Agenzia della Formazione Asl sud est, Andrea Montagnani, direttore di Medicina interna dell’ospedale di Pitigliano;
  • dalle 15 alle 17 (Moderatori Massimo Forti, direttore del presidio ospedaliero Colline dell’Albegna, e Andrea Montagnani): “La Medicina Integrata: un nuovo paradigma in sanità”, a cura di Simonetta Benardini; “L’agopuntura nel percorso ospedaliero della Asl sud est”, a cura di  Franco Cracolici, garante di branca per l’agopuntura del Centro di Medicina integrata di Pitigliano;
  • dalle 17  alle 19: visita al Centro di medicina integrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top