Reddito alle madri, petizione di Forza Nuova: “Giusto compenso per le mansioni familiari”

Dai dati in nostro possesso risulta che a Castel del Piano, al primo gennaio 2017, gli immigrati censiti sono 838 su 4771 residenti, di cui circa 400 tra i 25 e 45 anni e rappresentano il 17,6% della popolazione residente. L’anno precedente, sempre a Castel del piano, gli stranieri censiti erano 756, su una popolazione sostanzialmente invariata, e rappresentavano il 16,1%. In un anno la percentuale di stranieri è, quindi, aumentata dell’1,5 %, mentre gli italiani, oltre a fare sempre meno figli, hanno intrapreso la via di un lento spopolamento delle zone del Monte Amiata“.

A dichiararlo è Luca Santi, segretario territoriale di Forza Nuova Amiata per la Federazione di Grosseto.

“Riportando i dati su scala nazionale si evince, da un lato, il lento, ma costante genocidio del popolo italiano, visto che in Italia le nascite sono in calo per il sesto anno consecutivo e ben al di sotto della soglia di rimpiazzo che garantirebbe il ricambio generazionale e, dall’altro, una riserva di voti enorme a tutti quei partiti che promuovono l’invasione di massa e lo ius soli, piuttosto che un accumulo di manodopera, magari ad uso dei caporali, come si è potuto vedere anche in questi giorni proprio nella zona di Castel del Piano – prosegue Santi -. Solo Forza Nuova privilegia e sostiene la famiglia e la crescita demografica, mettendola al centro della politica di rinascita nazionale, come sottolineato negli 8 punti del nostro Manifesto che, statuario, fa da modello per molti italiani da 20 anni a questa parte“.

Alla luce di tutto ciò, sabato 14 ottobre, dalle 9.00 alle 17.00, in piazza Garibaldi a Castel del Piano, Forza Nuova sarà presente con un gazebo, proponendo la raccolta firme ‘Reddito alle madri – conclude Santi, per la quale, appunto, chiediamo che le donne possano avere il loro giusto compenso nello svolgere le loro mansioni familiari“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top