Case dell’acqua, il Pci: “Il Comune si prende i meriti, ma ci ruba proposta del 2009”

In questi giorni abbiamo assistito increduli alle polemiche per attribuirsi meriti sull’idea delle case dell’acqua e del latte tra Fratelli d’Italia e il Pd“.

A dichiararlo, in un comunicato, è la segreteria comunale del Pci di Follonica.

“Ci dispiace intervenire e darvi una brutta notizia ma, siete arrivati secondi – continua la nota -. La proposta sulla costruzione delle case dell’acqua e del latte risale alle elezioni del 2009 , proposta avanzata e scritta nel programma elettorale del PdCI, oggi sciolto per dare vita alla costruzione del nuovo e rinato Pci. È proprio vero, non c’è memoria pur di cancellare le idee dei comunisti. Sono passati ben 8 anni e le attuali forze politiche si sentono portatrici di idee e proposte già fatte“.

“Ci fa piacere che le idee dei comunisti, come in questo caso, poi siano le soluzioni giuste. Se volete in quel programma elettorale ci sono tante altre idee, magari potreste realizzarle e questa volta ricordare chi in anni non sospetti ha avuto maggiore visione delle innovazioni – termina il Pci. Abbiamo da anni l’amministrazione guidata dal Pd e da anni non è cambiato nulla. Il Pci è tornato e ci stiamo insediando in tutta la provincia. Presto, anche a Follonica, avremo la sezione per riunirci e parlare con i cittadini. Ora ci siamo e saremo attivi con molte attività ed incontri“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top