San Guglielmo, Palmieri: “Prolungare i festeggiamenti, anche il Comune organizzi iniziative”

Dopo la seconda domenica e il primo lunedì di maggio, viene festeggiato il patrono del paese di Castiglione della Pescaia, San Guglielmo: l’evento viene organizzato dalla chiesa con una processione, con partenza dal vecchio mulino fino all’eremo, dove il vescovo Rodolfo Cetoloni celebra la Santa Messa.

“Lunedì scorso erano presenti le autorità, ma non era presente l’amministrazione comunale e non capisco il motivo di tale assenza – dichiara il consigliere comunale di Forza Italia, Massimiliano Palmieri -. Il nostro patrono San Guglielmo ha vissuto gli ultimi anni della sua vita all’eremo, fu un eremita e contemplativo. Castiglione della Pescaia ha sempre partecipato all’evento, ma è una festa un po’ troppo riduttiva, perché celebrata solamente dalla chiesa. Potrebbero essere organizzati tre giorni di festa, dal sabato fino alla chiusura della processione del lunedì, ricostruendo la vita del santo, di come si viveva ai suoi tempi a Castiglione, e magari cucinare piatti del tempo”.

“Mi sembra di non essere mai uscito dalla campagna elettorale, dove si annunciano i programmi, con l’aggiunta delle problematiche che la comunità castiglionese mi fa presente – termina Palmieri -. Sono all’opposizione, più di dire i problemi e proporre soluzioni non posso fare. Comunque prenderò l’impegno con i Castiglionesi di cambiare il territorio anche con questi accorgimenti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top