Fonte della Lama, Papini: “Il Comune vuole accedere a finanziamenti per il restauro?”

Canzio Papini, consigliere del gruppo di minoranza “Il Comune di tutti” nel Consiglio comunale di Roccastrada, ha presentato un’interrogazione sul ripristino della Fonte della Lama.

L’interrogazione

Ecco il testo integrale dell’interrogazione:

“Entro la fine di questo mese (Dicembre 2017) si concluderanno le operazioni di disboscamento e ripulitura della Fonte della Lamain Roccastrada Capoluogo di cui raccomandiamo continua cura e manutenzione. Purtroppo, sono emerse alcune criticità legate principalmente allo stato di conservazione delle strutture architettoniche e, soprattutto, delle vasche, quest’ultime attualmente inutilizzabili. Si rileva inoltre la presenza di infiltrazioni d’acqua, probabilmente non provenienti dalle cisterne esistenti, che possono provocare ulteriori dissesti ai muri di contenimento dell’area d’interesse.

In data 26 novembre è stato organizzato un sopralluogo con i volontari, al quale non ha potuto essere presente l’assessore al patrimonio per impegni precedenti, a cui hanno partecipato persone del paese e gli architetti Marco Corridori e Alessio Caporali, i quali, valutato lo stato di fatto, hanno suggerito la necessità di affrontare un adeguato processo conoscitivo tramite una campagna di rilevamento con tecniche digitali e una ricerca storica in archivio. Queste indagini permetterebbero di affrontare consapevolmente le problematiche dei materiali, degli aspetti idraulici e delle forme di alterazione e degrado.

L’intera documentazione rappresenterebbe un’adeguata base sulla quale poter redigere un progetto di restauro delle preesistenze e che permetterebbe di formulare delle strategie di intervento in modo da valorizzare e recuperare quei tratti di viabilità storica che connettono il centro alle antiche fonti di approvvigionamento idrico.

Tali interventi avranno come fine il recupero della memoria di questo luogo tramite la sua conservazione e valorizzazione che permetterà di restituirlo alla comunità, facendolo diventare anche un luogo di interesse dal punto di vista turistico, per poter così delineare e connettere un sistema di elementi di rilievo del borgo (le rocche, il panorama, i percorsi storici, le altre fonti storiche del paese…).

Al tal proposito, valutata l’importanza della Fonte della Lama come patrimonio storico della collettività e possibile punto di approvvigionamento idrico di acqua non potabile che potrà essere utilizzato soprattutto nei mesi estivi, esistendo la possibilità di accedere a contributi dell’Unione Europea, della Regione e di fondazioni, ecc., chiediamo se è intenzione dell’amministrazione del Comune di Roccastrada di procedere quanto prima in tal senso al fine di provvedere al ripristino della fonte stessa“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top