“Interconnetiamoci …ma con la testa”, convegno del Lions Club Grosseto sulla sicurezza dei ragazzi

Internet è divenuto, soprattutto negli ultimi anni, un punto di riferimento per tutte le attività, sia lavorative che familiari. Il mondo è a nostra disposizione in ogni momento e dovunque ci si trovi ed è sempre più facile entrare in contatto con milioni di persone: purtroppo, è facile anche per i malintenzionati entrare in contatto con noi e con i nostri figli.

Essere “nativi digitali” è infatti per loro un enorme vantaggio nell’approccio alle nuove tecnologie, ma molto spesso essi non si rendono conto degli enormi rischi che possono correre durante le loro attività online, a causa della loro età (a 7 o 8 anni si trovano infatti sempre più spesso da soli davanti ad un monitor o al display di uno smartphone) o comunque per la scarsa conoscenza delle regole (o della mancanza di esse) nella giungla della Rete.

Proprio per tutelare i ragazzi durante la loro navigazione su Internet, il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, da sempre impegnato nel mondo della solidarietà, della cultura e del sociale ha deciso di organizzare un service in questo settore domani nell’Aula Magna del Liceo Rosmini in via Oberdan a Grosseto a partire dalle 9:30.

Punto di riferimento di tale attività è Piero Fontana, socio del Club di Cecina ed esperto di sicurezza informatica.

Commenta Gianluigi Ferrara, Presidente del Club di Grosseto:Durante gli incontri, Fontana riassume il rapidissimo sviluppo della tecnologia negli ultimi anni, con particolare riferimento ai nuovi media, e di come sia possibile oggi svolgere su Internet moltissime delle attività prima esclusive della vita reale. Il problema è che troppo si pensa che la Rete rappresenti un mondo a parte, dove si possono fare cose che sappiamo difficili da realizzare o vietate nella vita reale. Fontana invece sottolinea come le regole del mondo reale valgano (e vengano quindi applicate) anche a quello digitale, per cui è bene evitare di tenere su Internet comportamenti a rischio. Vengono inoltre affrontati con la necessaria chiarezza ed efficacia vari temi delicati come il cyberbullismo, la cyberpedofilia ed altre problematiche legate al mondo di Internet, coinvolgendo la platea con filmati ed esempi di fatti realmente accaduti”.

Il Lions Club, con questa iniziativa sta sostenendo le scuole e le istituzioni pubbliche nel difficile ruolo di educare i giovani ad un uso corretto delle nuove tecnologie, divulgando tra i bambini, i ragazzi e gli adulti la conoscenza dei vantaggi nell’utilizzo di Internet ma anche della necessità di affrontare le Rete con la dovuta consapevolezza dei rischi ad essa connessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top