Insieme per Arcidosso: “Andreini non è ancora tornato assessore, da Marini solo propaganda”

Non è la prima volta che apprendiamo notizie che dovrebbero essere proprie del Consiglio comunale dai mass media, dai social network e dalla stampa locale”.

Guendalina Amati, Pier Paolo Camporesi, Corrado Lazzeroni e Andrea Pallari, consiglieri comunali del gruppo Insieme per Arcidosso, intervengono, con un comunicato, sul rientro in Giunta dell’assessore Maurizio Andreini.

Questo non ci meraviglia più, è il sistema che spesso adotta la Giunta Marini – continua la nota -. In paese circolavano da tempo voci che l’assessore Andreini sarebbe rientrato o che non si era mai dimesso. La notizia di ieri sui quotidiani on line e stamattina sulla stampa locale, ci ha letteralmente sorpresi, vista la lettera con la quale il noto avvocato aveva rassegnato le dimissioni. Non ci era sembrato un arrivederci ma un addio, evidentemente ha cambiato improvvisamente idea. Rispettiamo le sue scelte, ma politicamente notiamo una certa incoerenza”.

“Come gruppo consiliare di minoranza ci teniamo invece ad informare i cittadini del nostro comune, tutti i lettori della carta stampata, dei quotidiani online e dei social network che la comunicazione del sindaco Marini è mera propaganda politica e non risponde al vero – prosegue il comunicato -. Come minoranza siamo abituati a leggere a fondo gli atti ufficiali che il Comune di Arcidosso produce ed a leggere prima di esprimersi quanto le normative vigenti propongono. In data 5 aprile 2017 vengono protocollate le dimissioni dell’assessore in una lettera datata 23 marzo. In data 5 aprile si riunisce per deliberare la Giunta comunale, l’assessore risulta ancora tra i nominativi, ma risulta assente. In data 7 aprile, nella successiva riunione di Giunta, l’assessore è cancellato dall’elenco degli assessori e analoga operazione viene inviata alla Prefettura di Grosseto (vedi delibera della Giunta Comunale nr. 46)”.

“Nello Statuto del Comune non è previsto né un articolo, né un comma che disciplina le dimissioni degli assessori, ma assimilandole all’art. 53 comma 3 del Tuel, le dimissioni sono immediate ed irrevocabili. Vale a dire che l’avvocato Andreini non era più assessore del Comune di Arcidosso già dal 5 aprile scorso – continua l’opposizione -. Questa mattina, nella consueta riunione settimanale della Giunta comunale non era presente, non per assenza giustificata, ma per non essere un assessore del nostro Comune. Gli atti parlano chiaro e il sindaco nel suo comunicato non ha detto il vero e non ha ancora iscritto nell’ordine del giorno né le precedenti dimissioni, né la sua nuova nomina”.

“Domattina si celebrerà alle 11 il Consiglio comunale e non è presente all’ordine del giorno alcun punto relativo alla vicenda Andreini – termina il comunicato -. Per esercitare le funzioni relative alle sue competenze il nuovo assessore deve essere ancora nominato. Questo era dovuto per correttezza di informazione ai cittadini di Arcidosso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top