Ventennale licei Chelli: doppio incontro con don Paolo Gentili

Si aprono ufficialmente le iniziative culturali e di riflessione proposte dalla Fondazione diocesana Chelli in occasione del ventennale dei licei paritari (cioè pubblici, non statali) classico e scientifico Chelli.

L’intento è quello di coinvolgere il territorio in un percorso di condivisione e riflessione attorno al tema: “Giovani incontro alla vita”.

Il primo appuntamento sarà venerdì 6 ottobre, quando la Fondazione Chelli accoglierà don Paolo Gentili, direttore nazionale dell’ufficio famiglia della Conferenza episcopale italiana.

Don Gentili, che è sacerdote della diocesi di Grosseto, terrà un doppio incontro. La mattina, alle 10.30, si confronterà con gli studenti sul tema “Giovani incontro alla famiglia”, mentre nel pomeriggio, alle 18, incontrerà gli adulti (l’appuntamento è aperto a tutti) sul tema: “Autorevolezza e fiducia: essere padre e madre per i figli di oggi”.

Entrambi gli appuntamenti si terranno nell’aula magna dei licei Chelli nel seminario vescovile, in via Ferrucci 11, a Grosseto, dove hanno sede anche i licei.

Il compito della scuola – spiegano dal comitato per il ventennale dei licei paritariè quello di formare i giovani, ma anche di essere una presenza che stimola l’impegno diffuso nel campo dell’educazione, che è responsabilità di tutti e passa attraverso tanti differenti strumenti. Il ventennale dei licei è per la Fondazione Chelli l’occasione per riaffermare il valore di questo impegno per l’educazione, che significa impegno per la vita, per il presente e per il futuro del nostro mondo”.

Le tappe fondamentali di questi 20 anni

  • 1994: fondazione scuola media Madonna delle Grazie – Vescovo: Mons. Angelo Scola;
  • 1997: fondazione Liceo Classico Giovanni Chelli – Vescovo: Mons. Giacomo Babini;
  • 2001-2002: le scuole che hanno operato come “legalmente riconosciute” diventano paritarie;
  • 2002: si apre il Liceo Scientifico Chelli – Vescovo: mons. Franco Agostinelli.

I due licei seguono un percorso comune che arricchisce l’offerta formativa specifica di ciascun indirizzo, a cui viene aggiunto un potenziamento dell’inglese curricolare e numerose opportunità di materie e attività opzionali, perché ciascun studente possa davvero personalizzare il proprio percorso formativo.

Dal 2003 la gestione di entrambi gli istituti viene assunta dalla Fondazione Giovanni Chelli, costituita per volontà della Diocesi di Grosseto, del seminario vescovile e della Congregazione delle Suore di S. Anna con decreto del Vescovo di Grosseto, Mons. Franco Agostinelli.

Attualmente, il vescovo di Grosseto, Rodolfo Cetoloni, segue e sostiene le scuole della Fondazione di cui è presidente Giulio Borgia.

Nel corso dell’anno scolastico 2014-2015, le scuole hanno avviato un percorso di dialogo e confronto con il territorio dal titolo #lascuolachevorrei per un riorientamento strategico.

“Parallelamente si è riflettuto sulla nostra identità e sulla visione che abbiamo della scuola, sulla missione che vogliamo portare avanti e attraverso quali valori – si legge in un comunicato della Fondazione Chelli -. Questo lavoro di genitori ed alunni, docenti e presidi ha generato il documento #lascuolachevogliamo che è diventato la guida del progetto educativo delle nostre scuole, libere e paritarie“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top