Municipale, Fratelli d’Italia: “Errata assunzione tramite mobilità, serve un concorso”

L’amministrazione comunale di Follonica ha pubblicato recentemente un avviso per la copertura di un posto da istruttore di vigilanza, da ricercare tramite la mobilità fra enti.

“Tale assunzione era prevista già nel ‘Piano gestionale del Corpo di Polizia Municipale di Follonica anni 2015-2017’ approvato successivamente con la delibera di giunta n.57/2015 – si legge in un comunicato di Fratelli d’Italia di Follonica -. Per quanto, come Fratelli d’Italia, riteniamo che la nostra macchina amministrativa abbia un organico totale anche eccessivo, ci rendiamo perfettamente conto di come, quello che per noi è un eccesso di dipendenti comunali, non coinvolga tutti i settori del municipio, e concordiamo con l’amministrazione nel sostenere come sia necessario rinfoltire la Polizia Municipale“.

“E bisogna far questo non solo per la normale turnazione dei dipendenti, ma per dar un segnale forte alla popolazione, spaventata e intimorita dai gravi fatti accaduti nella nostra cittadina in questi mesi, collegati ai richiedenti asilo, al fenomeno dello spaccio di droga e di violenza – continua la nota -. Se quindi concordiamo con l’amministrazione nella necessità di assumere nel settore della Polizia Municipale, dissentiamo totalmente sulle modalità con cui tale assunzione viene fatta. Per quanto lecita, la mobilità è per noi un metodo errato per selezionare i futuri dipendenti pubblici“.

“L’unica modalità che possa permettere all’amministrazione di ricercare i soggetti migliori è il bando di concorso. Con esso si possono mettere alla prova le competenze dei candidati, ma anche inserire dei paletti che possano portare giovamento alla amministrazione, come escludere soggetti con determinate patologie, allergie o problematiche fisiche – spiega Fratelli d’Italia -. Con l’avviso di mobilità questo non è possibile, e viene meno il dovere della pubblica amministrazione di ricercare i soggetti migliori“.

“Ci sorprende, sinceramente, la scelta della giunta comunale, che noi intestiamo principalmente al vicesindaco con delega alla Polizia Municipale, Andrea Pecorini. Il vicesindaco con la propria delega alla Municipale dovrebbe aver ben chiara la necessità di ricercare personale tramite concorso, per il giovamento dell’organo amministrativo e della Polizia Municipale stessa – termina il comunicato -. Chiediamo quindi pubblicamente al vicesindaco Pecorini, e alla giunta tutta, di prendere tempestivamente dei provvedimenti: far cessare l’avviso di mobilità e deliberare un bando di concorso“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top