Assemblea annuale di Confesercenti: crescono gli associati, Il 27% viene dal turismo

«Un anno importante, quello appena trascorso, con tanti traguardi raggiunti. Quelli che sono punti di arrivo vanno però considerati punti di partenza per fare sempre meglio».

Il presidente di Confesercenti Giovanni Caso ha commentato così l’assemblea dell’associazione di categoria che si è svolta all’hotel Terme marine Leopoldo II di Marina di Grosseto. Ad un anno dalla nascita di una Confesercenti di area vasta che riunisce, pur nella rispettiva autonomia, Grosseto, Siena e Arezzo, il bilancio è positivo, sia in termini di crescita degli associati che di penetrazione e presenza sul territorio.

Il turismo è il settore più rappresentato, il 27,2% degli associati viene infatti da questo settore, che in Maremma è tra quelli trainanti. Merito del lavoro fatto, giorno per giorno, sul territorio, con attenzione ai temi grandi e piccoli e ai bisogni degli esercenti.

Durante l’assemblea si è parlato della situazione nazionale, per cui il presidente ha espresso «preoccupazione anche per i venti di guerra e per i conflitti che si stanno aprendo nel mondo. C’è necessità di ridare celermente un Governo al Paese. Ma anche per le infiltrazioni mafiose nel territorio, di cui purtroppo i recenti fatti di Follonica sono un esempio. Mentre sul piano locale auspichiamo un miglioramento dei rapporti con tutte le amministrazioni perché l’attuale situazione del commercio e del turismo necessita di una comunanza di intenti e obiettivi. Siamo soddisfatti del fatto che sia aumentato il numero dei soci, a cui l’associazione di categoria deve dare voce, specie in un momento non facile come questo, anche se si sta registrando un lieve miglioramento della situazione economica».

Il vicepresidente Amedeo Vasellini ha parlato più che di crisi di un «cambiamento di sistema. Non si può pensare che tornino le condizioni ante-crisi, da parte nostra dobbiamo adeguarci ed essere propositivi, non soffermarci solo sulle richieste, ma fare nuove proposte. Anche gli amministratori però devono fare la loro parte, assicurando efficienti servizi: illuminazione, strade, spazzatura, marciapiedi». Poi, parlando della Confesercenti di area vasta ha affermato: «Il giudizio è più che positivo: il lavoro in ambito turistico è ottimo e non ha eguali, ed è molto attiva anche da un punto di vista della formazione».

Positivo anche il giudizio del vicepresidente vicario Enrico Tellini sul lavoro svolto «offrendo maggiori servizi e una proiezione più dinamica verso l’esterno. Dobbiamo consolidare una relazione sempre più proficua con le amministrazioni, spingendole a confrontarsi con noi e con i settori produttivi».

Al termine dell’assemblea si sono anche esibiti alcuni poeti in ottava rima, tra cui il cantautore Mauro Chechi, che hanno salutato i convenuti con stornelli e canti popolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top