I cani antidroga tra i banchi della scuola: individuati alcuni assuntori di stupefacenti

Ieri mattina, i Carabinieri della Compagnia di Pitigliano hanno proceduto ad un controllo, con l’impiego di unità cinofile, nella scuola superiore “Leonardo da Vinci” di Arcidosso.

Insieme ai cani antidroga del Nucleo Carabinieri cinofili di San Rossore, i militari dell’Arma si sono presentati nell’istituto d’istruzione.

I Carabinieri della Tenenza di Arcidosso sono entrati nelle classi con l’obiettivo di scovare sostanze illecite e istruire i giovani sui rischi del consumo e dello spaccio di droga.

Nel frattempo, i cani si sono messi alla ricerca di stupefacenti tra i banchi.

Effettuato anche un controllo sul vicino convitto, che ospita gli studenti che vengono dalle località più lontane e frequentano le scuole dell’Amiata.

L’operazione, che ha permesso di individuare alcuni giovani assuntori di sostanze stupefacenti, rientra nel più ampio contesto di prevenzione e contrasto della diffusione di sostanze illegali tra i giovani, che vede i l’Arma dei Carabinieri quotidianamente impegnata nella lotta contro le organizzazioni criminali dedite allo spaccio di droga.

L’attività dei Carabinieri si concretizza, soprattutto, nella tutela delle fasce più deboli e a rischio, come i giovani studenti delle scuole, che sono talvolta bersaglio e facili vittime degli spacciatori.

Per l’operazione sono state impiegate unità cinofile di alto profilo che già in passato, in altre operazioni antidroga eseguite in tutta la Toscana, hanno scovato ingenti quantità di ogni genere di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top