Servizio civile, l’Avis cerca sette giovani in Maremma: ecco come candidarsi

Scade il 27 ottobre il termine per presentare la domanda di ammissione al bando di servizio civile regionale in Avis della durata di 8 mesi, finanziato con risorse del Por/Fse 2014/2020.

Il progetto “PlasmAvis 2.0 – Prenotazione e autosufficienza del sangue e del plasma” si concretizza nella promozione della solidarietà e della donazione del sangue e del plasma tra gli studenti delle scuole e delle università.

La selezione avverrà per 44 volontari da impiegare presso 43 sedi Avis presenti in tutte le province della Toscana.

I giovani che verranno selezionati, dopo un periodo di formazione, saranno impegnati a programmare interventi dedicati agli studenti; organizzare incontri informativi e attività di accompagnamento presso i Servizi trasfusionali o le unità di raccolta, oltre a collaborare nella gestione quotidiana delle attività della sede di assegnazione.

I posti disponibili: provincia di Firenze 9; province di Pistoia e Prato 8; province di Arezzo e Grosseto 7; provincia di Siena e Empolese Valdelsa 8; provincia di Livorno 5; provincie di Lucca, Massa Carrara e Pisa 7.

Entrare in Avis significa partecipare attivamente alla vita dell’associazione in prima persona. Negli anni, moltissimi giovani, al termine del servizio civile, hanno continuato il loro percorso come donatori e dirigenti associativi decidendo di restare proprio dove avevano fatto quest’esperienza.

Possono presentare la loro candidatura tutti i giovani che abbiano tra i 18 ed i 29 anni; residenti in Toscana o ivi domiciliati. L’ingresso in servizio è previsto entro i primi mesi del 2018. Per maggiori informazioni, consultare il sito www.avistoscana.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top